Piero De Luca: “A Roma assurda manifestazione negazionisti del virus. Punirli!”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
A Roma nuova assurda manifestazione dei negazionisti del virus. Dicono no alle mascherine, negano l’impatto drammatico o l’esistenza stessa del Covid19.
Auspichiamo sanzioni severe per quanti hanno violato la legge e messo in pericolo l’incolumità pubblica. Dovrebbero avere più rispetto per chi ci ha lasciato, per chi è in cura, per chi sta combattendo, per chi sta lavorando con coraggio e determinazione per tenerci al sicuro e contenere l’esplosione dei contagi.
Abbiamo fatto della responsabilità e della prudenza la cifra del nostro agire negli ultimi mesi. Siamo stati d’esempio nel mondo.
Non possiamo abbassare la guardia o fermarci ora. Abbiamo il dovere di continuare a tutelare noi stessi e gli altri. Abbiamo il dovere di difendere l’incolumità dei nostri cari, delle persone più fragili, della nostra intera comunità.
Indossiamo la mascherina, assumiamo tutti comportamenti seri, attenti e responsabili!
Lo dichiara Piero De Luca Deputato del Partito Democratico
De

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Vattene a casa e vergognati del cognome che porti! tuo padre dopo aver fatto la sua campagna elettorale anti covid,in 1 mese ha fatto salire il livello dei contagi in maniera spropositata,siete veramente vergognosi… avete usato l’epidemia per ottenere voti 🤦🏻‍♂️😡🤬

  2. Veramente dovremmo punire tutti i politici che hanno fatto in estate girare la gente in lungo e largo per l italia e per l europa adessi che volete….

  3. Non mi schiero assolutamente a favore dei negazionisti.
    Sono certamente solidale per chi, come me, deve tenere a carico questo raccomandato che non fa altro che dare messaggi inutili e fini a se stessi, senza nessuna conseguenza positiva, giusto per dare la sensazione che lui abbia fatto qualcosa di positivo.
    Altre persone, senza avere il supporto di Papino, sono dovute emigrare oppure sono rimaste nei nostri territori a farsi fruttare con salari vergognosi.

  4. in democrazia ognuno può manifestare ed ogni altro può non condividere ma non si può vietare.

  5. Tu non dovresti proprio parlare. Ti trovi in parlamento per combinazione ed al governo per le solite alchimie italiane che consentono di governare a partiti che sono stati bocciati nelle urne.
    Quelle in piazza sono persone sicuramente più degne di te che non stanno negando il virus ma sicuramente l’uso politico che ne state facendo . La gente,che tu e tuo padre pensate di punire come fossero vostri schiavi, ha capito il gioco e vi aspetta al varco !!!

  6. Censura spietata contro chi dice la verità.
    Solo proclami inutili ed ovvietà.
    Raccomandato da Papino e dalla redazione……
    Vergognatevi……
    Senza dignità

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.