Salerno, al mercato di Torrione assembramenti e mascherine abbassate

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
C’è paura di contagio in Campania e a Salerno. Ma se qualcuno è seriamente preoccupato per la ripresa della pandemia in alcune situazioni si nota ancora molta superficialità e menefreghismo. Dopo il lockdown, alla riapertura dei mercati ad esempio, c’era chi distribuiva guanti all’ingresso, le strisce per terra a delimitare il senso di circolazione delle persone tra i banchi, i venditori con guanti e mascherine a scegliere il prodotto senza far ficcare le mani dei clienti sulla merce alimentare, il distanziamento dal banco e la fila per la vendita, vigili che controllavano. Oggi niente rimane di tutto questo, solo un accalcamento generale. Solo chi indossa correttamente la mascherina può ragionevolmente evitare il contagio in presenza di qualche positivo. E le mani chi se li disinfetta più dopo aver toccato dove toccano tutti? Il mercato di Torrione a Salerno è un esempio di come il virus può diffondere tranquillamente tra chi usa la mascherina a mezz’asta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. punire severamente chi, con il proprio comportamento, mette a rischio la salute altrui e l’intero sistema economico e sanitario

  2. Latrens perché non fate vedere le foto dell inaugurazione del boat show dove c era il vostro padrone?
    Munnezz

  3. I ristoratori, invece di fare flashmob ridicoli e inutili, dovrebbero andare a questo mercato e se hanno le paxxe, affrontare questi imbecilli e incoscienti.
    U vonn a De Luca…..

  4. Io non capisco il senso di queste notizie a che proposito possano informarci su cittadini che non mettono la mascherina? Quindi i cittadini cosa dovrebbero fare, andare di persona a dire alla gente di indossare la maschera? Cosa sperate con questi articoli che qualche appartenente alle forze dell’ordine legga e agisca di conseguenza? Non hanno senso queste tipologie di notizie, come se si volesse creare un continuo clima di tensione tra il popolo.

  5. Scusate e i vigili a pardon POLIZIA LOCALE dove sono…. a oggi è sabato lasciamo perdere….

  6. Si dia incarico a spioni che spiando segnalano questi incoscienti sbruffoni che non mettono la mascherina

  7. Si continua a fare terrorismo su questo virus che non ha certo i numeri di una vera pandemia, i ricoverati in terapia intensiva sono pochissimi ed anche la percentuale di morti in relazione agli ammalati, il vi3ha perso potenza, quindi prevenzione e accortezza, si ma non disposizioni esagerate. Il fatto è che si vuole tenere le persone soggiogare come pecore nell’ovile per disporre di esse e privare di ogni libertà e diritti con la scusa di proteggere la salute pubblica. Il covid19 non è la peste e non siamo più nel medioevo della medicina.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.