Scuole chiuse, singolare protesta di un alunno della “Matteo Mari” a Torrione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
Ha scelto una forma singolare di protesta per manifestare la sua delusione nell’aver trovato chiuso stamattina il cancello del suoi istituto. Un giovanissimo alunno della scuola primaria Matteo Mari di Salerno, nel quartiere di Torrione – come riporta il sito web radioalfa.it – ha posizionato un banchetto davanti al cancello chiuso della sua scuola e si è seduto con libri e quaderni aperti.
Un’iniziativa di alcune mamme che in questo modo hanno voluto porre l’attenzione sul disagio che i bambini, soprattutto i più piccoli, stanno vivendo per la chiusura delle scuole in seguito all’ordinanza emessa ieri sera dalla Regione Campania.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. Iniziativa che dovrebbero adottare tutti gli alunni delle scuole Campane e far capire al Governatore che la scuola è fondamentale per i nostri ragazzi.
    Bravi e coraggiosi alla Matteo Mari

  2. Usare i bambini per questi fini?

    ma che mondo è

    rispettate le regole perché quando vi ritrovare con una polmonite virale e non ci sono posti sono cvoli amari ( esperienza diretta)

  3. Queste sono le cose serie di cui occuparsi..non le battutine su Ronaldo e sulla Juve.Ma vedo molto malcontento questa volta..e come in quella storiella fu proprio un bambino a far capire al popolo che il re era in realtà nudo!

  4. RIDICOLIIIIIIIII. Dite alle mamma che se non possono mantenere i figli perchè lavorano evitano di uscire tutti i sabato, di fumare etcccc e danno lavoro a qualche ragazza bisognosa per mantenerli.
    Se poi non lavorano allora se li possono anche crescere anzichè di fare a gara a chi li scarica prima per correre al bar in comitiva.

  5. State perdendo il senno! Da quando l’istruzione dei bambini è più importante della loro salute? Invece di protestare ora, dovevate lamentarvi prima per il mancato rispetto delle norme di sicurezza. Tutti in vacanza, tutti in giro, senza mascherine, a spassarvela. La scuola doveva essere protetta prima, da subito, vi accanite a mandar i bambini a scuola con un rischio così reale. Invece di prendervela con chi ha chiuso le scuole ora (e non è un discorso politico perché non me ne può fregar de meno di politica!) potevate lamentarvi prima per la troppa libertà concessa nei mesi scorsi. Vergognatevi!

  6. … dei GENITORI di questo sfortunato alunno che si ritrova due disadattati per padre e madre, invece di due persone che dovrebbero tenere prima alla salute del proprio figlio. Evidentemente, con loro la scuola ha fallito.

  7. Il disagio non è dei bambini ma delle mamme che non sanno dove lasciare i loro figli. LA SCUOLA NON È UN PARCHEGGIO! Se l’hanno chiusa un motivo ci sarà. C’è un’epidemia mondiale e voi pensate a ridicolizzare questi poveri bimbi. Abbiate rispetto dei vostri figli. Cosa credete di ottenere facendoli sedere in un quel banchetto davanti ad una scuola chiusa ? Poverini non sanno neanche cosa stanno facendo, stanno soddisfando solo un capriccio egocentrico delle loro mamme. Invece di perdere tempo PROTEGGETE I VOSTRI FIGLI FINCHÉ SIETE IN TEMPO E PREGATE.

  8. Per i mentecatti che parlano di regole non rispettate. Leggete i dati diffusi da De Luca sui contagi nelle scuole. Sono concentrati a Napoli e Caserta. Quindi è evidente che qui le regole sono state rispettare e non c’è motivo di chiudere. Ma poi che significa tenerseli a casa, il bar, le ragazze bisognose. Le mamme mica fanno le insegnanti, i bambini hanno bisogno dell’istruzione. Ma che discorsi sono.

  9. Quelli come te sono il peggior cane da guardia di questo sistema.Il bando per aumentare i posti in terapia intensiva lo hanno approvato ad Ottobre 2020!!
    La troppa libertà di cui parli è semplicemente VITA NORMALE!Forse a te sta bene che ti controllino anche dentro casa mentre poi permettono di viaggiare ammassati sui mezzi di trasposto perchè non hanno provveduto a stilare un piano alternativo!Forse a te sta bene che ci siano 150mila persone che non hanno ricevuto la cassa integrazione mentre i soldi vanno subito quando si tratta di accogliere”migranti”!
    La scuola è un diritto fondamentale per la formazione di un individuo!Non può essere trattata come un fastidio di cui sbarazzarsi alla prima difficoltà!Tra l’altro chiudere le scuole in territori che hanno 1 caso ogni diecimila abitanti è un’esagerazione!Non si piò decidere con gli stessi provvedimenti per l’hinterland napoletano e il Cilento allo stesso modo..ci vuole tanto a capirlo?
    Quelli come te meritano di essere trattati come bestie senza cervello!
    “potevate lamentarvi prima per la troppa libertà concessa”….ecco..io toglierei a quelli come te il diritto di parola!!Minus habens che non siete altro!

  10. Questa foto non si può guardare povero bimbo seduto li senza sapere neanche il motivo. Per un capriccio egocentrico di un adulto.

  11. su..su ..mammine il caffe al bar e le quattro chiacchiere la mattina quando accompagnate i figli li fate a novembre…dai su….su…mammine abbiate pazienza

  12. Mi dispiace molto per quel bambino che non è potuto andare a scuola. Ma stiamo parlando delle stesse mamme che in questi mesi non si sono risparmiate per andare al bar appegna accompagnavano i figli a scuola, a fare feste per i compleanni, le comunioni, matrimoni, etc… e poi scorazzare i figli sul corso, in palestra, l’estetista, etc… Non avete rinunciato a nulla!

  13. La scuola in realtà forse è anche sicura, il problema è l’assembramento all’entrata ed all’uscita, e i bus affollati. E’ lo stesso problema in tutte le città medio-grandi, vedrete che da lunedì le scuole saranno aperte con didattica a distanza in tutta Italia. Dovevano potenziare prima il trasporto prevedendo come farsi aiutare dai privati per aggiungere qualche corsa in più nelle fasce orarie di entrata ed uscita da scuola. Mentre x la scuola dovevano prevedere che all’innalzamento dei contagi già dopo 15gg bisognava entrare in un fase di alternanza una settimana in presenza ed una a casa dalle scuole medie in su: già così dimezzi i ragazzi sui bus e fuori le scuole….

  14. Ma volete smetterla di strumentalizzare anche i bambini, ve lo tenete a casa invece di andare voite in giro. Questo è il problema che non potete uscire per fare i vs comodi altro che scuola e cretinate varie

  15. Sono d’accordo con Monica, e con tutti gli altri che capiscono che De Luca ha fatto solo il suo dovere,
    come Commissario di governo. E chi insulta non si firma neanche. Ebete.

  16. Il bimbo è tenero, però, mi dispiace per lui, e per tutti i bimbi che rimangono a casa. E ne ho due della loro età, lo capisco bene. Ma se loro due o io o mia moglie ci contagiamo come la mettiamo nome?

  17. Bravo bimbo, bravi genitori, avanti tutti contro questa follia. Restituiteci la vita normale, basta fissarsi su una cosa che non è per niente pericolosa come la dipingono.

  18. Ma cosa state dicendo l’istruzione per un bambino e importante se risulta un caso in una classe bisogna mettere in quarantena quella classe e non chiudere tutte le scuole. Mi sembra che stiamo esagerando sui casi oltretutto nelle scuole Salernitane non mi sembra che e successo qualcosa di particolare.

  19. Chi fa i figli se li deve pure crescere e non parcheggiarli ovunque al costo della vita.. vergogna. La salute viene prima. La scuola non è chiusa….si continua con la didattica a distanza.

  20. Ma come le mamme per un semplice raffreddore prima della pandemia, non mandavano i figli a scuola. Ed ora con una pandemia in atto, vogliono che la scuola non si chiude??? E ora protestano facendo sedere il bambino fuori la scuola, ma qui stiamo fuori di testa!!!!

  21. la paura, giusta, di de luca secondo me riguarda il trasporto degli studenti MA in tal senso doveva chiudere solo gli istituti superiori e non invece asili, elementari e medie dove i bimbi/ragazzi sono accompagnati a piedi/macchina dai genitori o vanno da soli visto che le scuole sono vicino casa (no pullman)!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.