Scuole dell’infanzia aperte ma i genitori, per paura del contagio, tengono a casa i figli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Scuole dell’infanzia aperte per ventimila alunni salernitani. L’ordinanza numero 80 del 16 ottobre 2020 ordina che «è consentita, anche in presenza, l’attività delle scuole dell’infanzia (nidi ed asili della fascia d’età 0-6 anni). Ancor prima di questa ordinanza – scrive Il Mattino oggi in edicola – più di 800 alunni non stavano frequentando in presenza la scuola con  molti genitori che, per paura del contagio, avevano deciso di tenere i figli a casa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. questi si che possono dirsi genitori, quando si è maturi si agisce cosi’. Il lockdown lo dobbiamo fare noi visto che non ci tutela nessuno

  2. Statt accuort che se ti infetti te ne stai a casa senza assistenza…i posti in ospedale si stanno esaurendo

  3. Forse non avete capito che i ricoverati sono tutti o con polmoniti o stanno evolvendo verso situazioni patologiche più impegnative

  4. Perdonatemi se potessi io stare con mio figlio lo farei più che volentieri!!! Ma chiedo a voi scienziati che a sentenziare su tutti siete bravissimi per nascondere la vostra me…..da, secondo voi è volere di un genitore mettere a rischio l’incolumità di un figlio? O esporlo per farsi la passeggiata a lungomare? Avete pensato che ci sono genitori i quali lavorano entrambi e non hanno possibilità di disporre dei nonni o degli zii che vengono a dare un’occhiata al piccolo??? E quindi sono in qualche modo costretti a basarsi sulla scuola. E poi mi chiedo è piu sicuro un estraneo in casa a vigilare sul bambino la quale ha vita sociale quindi si espone al virus o un istituto dove docenti e collaboratori sono sottoposti a tamponi e l’ambiente è santificato??? Facciamo una proposta scuola chiusa ma i docenti al 30% del salario e il risparmio si investe su persone qualificate come educatori domiciliari così siamo tutti più tranquilli e non si lede il diritto all’istruzione dei nostri ragazzi.

  5. Ma chi le dice queste stupidaggini…. pur di difendere il vostro padrone scrivereste di tutto! Le scuole materne sono iper sicure e i bambini di certo non vanno a scuola in autobus …. siete solo degli asini raglianti in attesa di uno zuccherino dal padrone

  6. X come siete bravi
    Mi sembra che i figli li abbia solo tu. Io penso alla salute innanzitutto e poi al lavoro (visto che avete la fortuna di lavorare in due su due) o al caffè ed ai pettegolezzi con le amiche o amici.

  7. Tranquillo il letto in H lo lascio a te.
    Stai sereno!
    La scuola è una cosa seria, la sanità altrettanto.

  8. Innanzitutto io non ho detto che solo io ho figli ma parlavo in generale. Poi se lavoriamo io e mia moglie non è fortuna ma sacrificio, anche perché non apparteniamo alla “casata” quindi lavoriamo nei nostri studi. Anch’io penso prima alla salute ci mancherebbe infatti il mio ragionamento era basato su tutt’altro e soprattutto come nel mio caso con figli tra i 3 ed i 5 anni sarei semplicemente più contento della presenza che il rincoglionimento al p.c. tutto qua. Ma è una mia osservazione non dico sia giusta. Per me non è normale che da marzo si parli di seconda ondata e non si siano attrezzati adeguatamente questo è il vero problema

  9. per xche non e’ vero….quindi secondo la tua logiga, con la fotografia attuale dei contagi aldilà di quello che sia stato fatto o non, bisogna comunque pensare ai cazz.. propri e non al rischio che i tuoi figli a loro volta contagiati possano contagiare te e tua moglie che a vostra volta contagiate un anziano che ci rimetta la vita???
    bella gente pensate solo ai caz… vostri. Pagati una baby sitter e non rompere il …..visto che te lo puoi permettere.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.