Il presidente Anci Campania: “Ok a lockdown notturno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
I sindaci campani aprono al lockdown notturno, ritenuta misura necessaria per contrastare la diffusione del Covid, ma chiedono anche che il Ministero dell’Interno assicuri adeguati controlli da parte delle forze dell’ordine.

A esprimere la posizione dei primi cittadini, è il presidente dell’Anci Campania Carlo Marino, sindaco di Caserta. In una lettera inviata al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, Marino scrive che “è il momento di alzare il livello di guardia e recuperare quello spirito di sinergia, unità, coordinamento che ci ha accompagnati nella scorsa primavera.

Per questo motivo, una misura restrittiva, come lo stop a tutte le attività e agli spostamenti dalle 23 alle 5, già adottata dalla Lombardia e da altri paesi europei, riteniamo debba essere adottata anche in Campania, in modo che possa avere un effetto concreto (anche psicologico) sulla trasmissione del virus.

E’ un passo che va sicuramente tentato prima di arrivare a soluzioni estreme. Ma le misure sono efficaci se vi sono adeguati ed efficaci controlli, con il diretto impegno in questa direzione del Ministero dell’Interno e dei Comitati per l’Ordine e la sicurezza pubblica”.

Marino sottolinea come l’epidemia richieda “una risposta unitaria delle istituzioni; ognuno deve fare la propria parte per scongiurare un ‘lockdown’ generalizzato che sarebbe catastrofico per il tessuto sociale e la fragile economia della Campania.

La nostra preoccupazione si deve ora tradurre in iniziative concrete non solo per contrastare comportamenti irresponsabili, come feste, movide, assembramenti in piazza e nelle strade, ma anche per tutelare in prima luogo la salute delle persone fragili, le attività produttive, incluse le scuole e i servizi alla persona”. Il sindaco di Caserta ritiene che “le prossime settimane saranno decisive per il nostro Paese e il futuro della Campania.

I Comuni non abbasseranno assolutamente la guardia, ma ci sono rischi evidenti non solo per la salute di cittadini della Campania, ma anche per la tenuta socio-economica della Regione.

Nonostante le energiche misure assunte nelle scorse settimane dal Governatore De Luca e dal Governo Nazionale – aggiunge Marino – i numeri dei contagi appaiono in allarmante crescita. Numeri che nel medio periodo il sistema sanitario regionale potrebbe non essere più in grado di fronteggiare, visto lo stress delle terapie intensive e le difficoltà del tracciamento”.

Ecco quindi l’urgenza di “un lockdown parziale, limitato alle ore notturne, tenendo però aperte tutte le attività produttive, ovviamente nel rispetto dei protocolli di sicurezza, e le scuole elementari e medie che non sono legate a allarmanti flussi di mobilità. E ribadendo la richiesta di puntare sulla didattica a distanza delle superiori e delle università e, in generale, sugli ingressi scaglionati per tutti gli studenti”. “Occorre ora – conclude Marino – raggiungere e mantenere un alto grado di condivisione fra Regione e Comuni, indipendentemente da schieramenti politici di appartenenza”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. NON HO BEN CAPITO A COSA SERVE DATO CHE TRANNE IL SABATO DALLE 23 IN POI GIÁ CI STA POCO E NIENTE IN GIRO…CHIUDERE QUANDO NON C’É NESSUNO? MAH..SE SERVE COME TRUCCHETTO PER SPAVENTARE LA GENTE PER NON FARLA SCENDERE CHIUDETE TUTTO DIRETTAMENTE O FORSE NON CONVIENE PERCHÈ POI C’É L’OBBLIGO DI DARE AIUTI CONCRETI E VELOCI? IL PROBLEMA NON É UNA CENA FUORI CON TAVOLI DISTANZIATI E TUTTE LE MISURE VARIE, IL PROBLEMA É NEL CERVELLO DI CHI GOVERNA, ( DI DESTRA O DI SINISTRA CHE SIA ) CHE EMANA ORDINANZE TOTALMENTE INUTILI. IL RISULTATO DI DE LUCA É STATO CHE LA MOVIDA SI É CONCENTRATA IN 2 ORE CON LA GENTE CHE SI BUTTAVA NEI LOCALI PER ENTRARE PRIMA DELLE 23…LA SOLUZIONE GIUSTA SAREBBE STATA MAGARI SPALAMRE SU PRENOTAZIONE MAGARI ALLUNGANDO GLI ORARI DI APERTURA O QLS ALTRA COSA TRANNE QUELLO CHE É STATO FATTO…
    .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.