Azzolina scrive a De Luca: “Elementari e medie in classe”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
27
Stampa
“In una fase così complessa per la Nazione, desidero invitarla a lavorare insieme a tutte le istituzioni coinvolte, per trovare soluzioni differenti da quella adottata, nel rispetto del diritto alla salute dei cittadini e del diritto allo studio dei nostri studenti e delle nostre studentesse”.

Si conclude così la lettera inviata dal ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e al governatore della Campania Vincenzo De Luca che, nell’ordinanza regionale emanata mercoledì, prevedono il primo la didattica a distanza per tutti gli studenti delle scuole superiori lombarde a partire da lunedì prossimo, mentre il secondo la chiusura di tutte le scuole, elementari comprese.

Sala: noi sindaci contrari a dad alle superiori

“Siamo totalmente contrari e lo voglio dire con chiarezza alla sola didattica a distanza per le superiori. Ci opporremo”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, parlando dell’ordinanza della Regione Lombardia che prevede la dad per le scuole superiori. “Non ha senso in questo momento, bisogna alternare didattica in presenza e a distanza, così deve essere per tutti gli ordini di scuole”, ha aggiunto.

In questa ordinanza della Regione Lombardia, uscita mercoledì un po’ in velocità, noi sindaci l’abbiamo vista ma eravamo concentrarci sul tema del coprifuoco. Questa cosa ci è scappata e da quando ce ne siamo accorti ci stiamo opponendo tutti, oggi alle 13 incontreremo di nuovo in video il presidente Fontana”.

“La scuola deve essere l’ultima a chiudere, poi ovviamente nessuno di noi ha la sfera di cristallo, vedremo come andranno le cose, ma al momento no. Con buonsenso, perché un po’ di alternanza ci sta, ma non si può chiudere adesso”. ha sottolineato Sala, nel suo intervento a Rtl 102.5.  “Abbiamo fatto un comunicato mercoledì sera come Anci dicendo che volevamo rivedere la questione, quindi noi ci opporremo e spero che Fontana lo modifichi – ha concluso parlando dell’ordinanza della Regione Lombardia -, magari è scappato anche a lui, non lo so. Però così non va bene”.

Sala: scaricare su sindaci chiusure idea sbagliata del governo – “Qui bisogna conciliare la fretta nel fare le azioni con la comunicazione, prima di  parlare agli italiani bisogna veramente condividere le cose”, ha affermato il sindaco di Milano. “Faccio un esempio, io rispetto molto il presidente del Consiglio ma l’idea di scaricare sui sindaci la chiusura di piazze, di vie – ha aggiunto – improvvisata senza che noi sapessimo niente è sbagliata. Ma non tanto perché si dà la responsabilità ai sindaci”.

“Ad esempio, per chi conosce Milano, chiudo corso Como? Chi vuole si trasferisce in piazza Gae Aulenti che è a 150 metri, chiudo anche Gae Aulenti e vanno al quartiere Isola. Queste cose vanno pensate, vanno verificate con chi sta sul territorio”. In questo momento secondo Sala “servono nervi saldi ma prima di parlare bisogna pesare parola per parola e condividere tutto, perchè poi ci siamo noi sul territorio a fare funzionare le cose”.

Fonte: TgCom

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

27 COMMENTI

  1. La ministra oramai ne ha fatto una questione personale, tanto sui territori in prima linea non c’è lei ma ci sono gli amministratori, che forse hanno una visione del problema di gran lunga più chiara della Azzolina. Giusto che le scuole restino chiuse, e i casi emersi nelle scuole orientali di Salerno ne sono la prova, e se ne facesse una ragione. Fortunatamente De Luca non è uno che si lascia facilmente convincere da questo o da quell’altro politicante di turno. Anche se, a ben guardare, la cavolata dei disabili a scuola da soli sul modello classi differenziate ha dovuto digerirla e da lunedì in barba all’inclusione le scuole saranno aperte per gli alunni h.

  2. Papino Silvio il grande bluff fumo con la manovella fumo la pipa fumo e mi fermo qui. Anche stavolta solira solfa, fuori traccua eh? Sorry

  3. Voglio sapere quanti asintomatici, quanti ricoverati senza sintomi, quanti medici…ho sbagliato chat…torno a correre, la mancanza di ossigenazione per correre ed essere figo mi ha indotto in errore

  4. dopo mesi di pandemia l’altra sera abbiamo scoperto che non conosce la differenza tra test sierologico e tampone. Asina

  5. De Luca ha fatto la scelta giusta!
    La DAD funziona se si lavora seriamente!
    E intanto proteggiamo i nostri figli.

  6. La verità è che la Azzolina parla esclusivamente perchè riceve pressioni ogni giorno da pseudo comitati di mamme che vogliono parcheggiare i figli a scuola e politici di turno che devono vantarsi di aver riaperto le scuole. Non ha ancora capito che in questo momento così delicato dobbiamo mettere da parte gli interessi personali e di categoria e tutelare la salute di tutti, in particolare dei soggetti più deboli e fragili! Anche un deficiente capirebbe la gravità della situazione che stiamo vivendo… la didattica a distanza è l’unico strumento per evitare ulteriori contagi che non possiamo permetterci!

  7. La DAD funziona se fatta seriamente, certo la didattica in presenza funziona meglio, ma tutto ciò è fattobper tutelare la nostra salute. Per quanto riguarda i disabili, il ritorno a scuola non dev’essere visto come creazione di classe differenziale, ma come l’opportunità di essere affiancati dai docenti di sostegno per una didattica realmente personalizzata e individualizzata. Ovviamente ci si può collegare da remoto con i compagni e lavorare insieme, però col docente di fianco.

  8. AZZO… LINA IRRESPONSABILE TANTO CHE ME FREGA A ME SE SI INFETTANO MICA SONO FIGLI MIEI, GIUSTO AZZO ????

  9. Bene che si annullino a vicenda la azzolina e de luca. Si ridicolizzeranno e perderanno credibilità vicendevolmente e ci leveremo dalle scatole due incompetenti corrotti burattini

  10. Dove si è visto mai qualcuno che comanda a De Luca….. 😁😂😂😂😂😂😂😂😂😁😁😁😁

  11. Per gino di tacchio
    La chiusura delle scuole è il segnale CHIARO ED INEQUIVOCABILE, di una carenza organizzativa, sia nei trasporti, sia nella gestione delle scuole stesse. E’ molto facile chiudere tutti, anche in presenza di pochissimi contagi, il difficile è mantenere livello di istruzione , in presenza, senza causare o diffondere il contagio. E sotto questo aspetto, siamo gli ultimi in Italia. Diverso il caso della Lombardia, e la ferma e decisa opposizione del sindaco di Milano, alla chiusura, è la prova, che il livello organizzativo è di un altro pianeta

  12. A Salerno purtroppo il Governatore della Campania Gestisce Regione, Comune di Salerno e ASL quindi se la canta e se la suona visto che ha piazzato i suoi burattini nelle sedi giuste

  13. Vi piac o big aropp CA e criatur so trasit a scol, v piac o Cafe tra nu ciuc e nat, ma no voi invece siete le mamme sempre in trincea sempre sfruttate e depresse, ma facitm o favor facit e mamm verament picche si succer coccos e piccrill po’ vom fact?

  14. Quando qualcuno attacca De Luca arriva subito il lecchino di caverna a mettere la pomata per emorroidi . Chiuditi in casa come lui e nn rinnovare internet ,

  15. La chiusura di tutte le scuole è la certificazione di un fallimento politico in tema di scuola, sanità, trasporti e controlli.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.