Campania: il 40% di famiglie e imprese in difficoltà con i pagamenti dell’affitto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa

A causa del Covid il 40% delle famiglie e delle piccole imprese della Campania avrà difficoltà tra la fine del 2020 e il 2021 a pagare i canoni di affitto di abitazioni private e locali commerciali. Lo afferma il Codacons, che lancia oggi una iniziativa legale in sostegno di cittadini e attività della regione in difficoltà.

L’emergenza sanitaria si è tradotta in una compressione dei redditi privati e una crisi economica senza precedenti per molti esercizi commerciali e piccole e medie imprese – spiega l’associazione – A livello nazionale 1 famiglia su 4, circa il 25% del totale, non è riuscita nel 2020 a pagare in modo puntuale le rate dell’affitto, contro una percentuale che non raggiungeva il 10% nel 2019.

Le previsioni per il futuro sono addirittura peggiori: si stima infatti che in Campania il 40% tra privati, attività commerciali e piccole imprese si troverà in difficoltà con il pagamento dei canoni di locazione nel corso del 2021 – aggiunge il Codacons.

Tuttavia la Corte di Cassazione, con la Relazione n. 56 del 8 luglio 2020, ha stabilito che, quando si verificano situazioni eccezionali come quella determinata dall’emergenza coronavirus, i contratti di locazione possono e devono essere rinegoziati.

Secondo la Corte, infatti, “ogni qualvolta una sopravvenienza rovesci il terreno fattuale e l’assetto giuridico-economico su cui si è eretta la pattuizione negoziale, la parte danneggiata deve poter avere la possibilità di rinegoziare il contenuto delle prestazioni. E rinegoziare vuol dire impegnarsi a porre in essere tutti quegli atti che, in relazione alle circostanze, possono concretamente consentire alle parti di accordarsi sulle condizioni dell’adeguamento del contratto, alla luce delle modificazioni intervenute”.

“L’obbligo di rinegoziare è un obbligo di contrarre le modifiche del contratto primigenio suggerite da ragionevolezza e buona fede; la parte che per inadempimento dell’altra non ottiene il contratto modificativo, cui ha diritto, può chiedere al giudice che lo costituisca con sua sentenza”.

Proprio per venire incontro alle esigenze di famiglie, ristoranti, alberghi, negozi, attività commerciali in genere e piccole imprese della Campania stremati dalla crisi Covid, il Codacons lancia oggi in regione una iniziativa riservata ai soggetti che non riescono a far fronte al pagamento degli affitti, e finalizzata ad ottenere la rinegoziazione dei contratti di locazione così come previsto dalla Cassazione.

Gli interessati possono ottenere informazioni e assistenza a questa pagina

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. quindi riassumendo : il proprietario paga le tasse,mette a posto gli impianti,paga l’assicurazione,paga l’ici,paga l’irpef,fa l’agibilità etc etc poi arriva la legge e TI ESPROPIA!le tasse non si negoziano…
    Attenzione ….

  2. Avete ragione… non c’è crisi…. questi sono dei bugiardi…avete letto i dati INPS si sono già persi 500.000 posti di lavoro, ma che vuoi che sono mezzo milione di lavoratori in meno , prendono l’indennità di disoccupazione… non date ascolto a queste associazioni, che guadagnano pure se stanno chiusi… non c’è la crisi è solo fumo …. vero?

  3. X runner…. risposta alla tua domanda
    No!!!!.. semplicemente pagatore non evasore!!
    Potrei accettarlo se scontano IMU e TARI… o se tolgonoo 400/500 mila RdC a chi non ne ha diritto… oppure se tolgono accompagnamento a chi lo dovrebbe avere e tolgono lanlicemza ad avvocato dottori e patrinati che mangiano sulle truffe allo stato (CIOÈ sulle spalle di chi paga le tasse)

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.