Riqualificazione del litorale di Capaccio Paestum: approvati i progetti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Procede l’iter che porterà alla riqualificazione ambientale e alla messa in sicurezza del litorale di Capaccio Paestum. La giunta comunale, guidata dal sindaco Franco Alfieri, ha approvato il progetto definitivo del secondo stralcio (primo e secondo lotto) e del terzo stralcio dell’opera, per il valore di 4 milioni e 368 mila euro e 1.900 metri di litorale. A breve, inoltre, saranno aggiudicati i lavori del primo stralcio dell’intervento, per 1.100 metri.

Con l’approvazione dei due restanti stralci del progetto – avviato lo scorso gennaio con l’approvazione in Consiglio comunale del progetto definitivo per l’importo complessivo di € 5.862.268,53 – si completa l’iter che a breve porterà all’espletamento della nuova gara. Il progetto mira alla riqualificazione ambientale della fascia litoranea di Capaccio Paestum, una fascia interessata da numerose infrastrutture e attività turistiche che rappresentano una parte economica consistente del tessuto imprenditoriale del Comune.

Uno degli interventi prioritari, nell’ambito di un progetto di valorizzazione dei 12 Km della fascia costiera, è la messa in sicurezza della pineta. Tale intervento consentirà di ridurre le criticità derivanti dal problema degli incendi boschivi e nel contempo di razionalizzare la viabilità di accesso alla spiaggia.

«Con l’imminente aggiudica dei lavori del primo stralcio e l’approvazione dei progetti definitivi del secondo e del terzo stralcio dell’intervento, stiamo per portare a termine un progetto molto importante per la città di Capaccio Paestum – dichiara il sindaco Alfieri – Con quest’opera andiamo a riqualificare e valorizzare la fascia litoranea del nostro Comune per un totale di 3 km, un’area che da anni versa nel degrado e nell’abbandono.

L’obiettivo, anche grazie all’integrazione della fascia pinetale, la cui manutenzione inizierà nelle prossime settimane grazie all’approvazione del Piano assestamento forestale, è dare al più presto al nostro territorio un litorale finalmente degno della sua bellezza, un luogo più accogliente per i tanti visitatori e turisti che scelgono la nostra Città, un fascia costiera più appetibile per chi in estate sceglie il mare del Cilento per le sue vacanze».

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Ma del mare ne vogliamo parlare? La qualità delle acque sta peggiorando di anno in anno, quando intervenite e controllate gli scarichi abusivi nei fiumi torrenti ecc. che poi scaricano a mare?

  2. Ma vogliamo parlare del sindaco che con tutte le “fritture di pesce “ e l’olio che ha usato riversato a mare sta inquinando tutta Capaccio … ma vogliamo parlare dei dirigenti che si è portato da Cava ……….,,

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.