Confesercenti Angri. Ora il commercio ha bisogno di aiuti immediati non di proclami

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si va verso uno scenario che non si auspicava, ma i dati attuali del contagio stanno inducendo verso una chiusura delle attività che non porta bene a nessuno.

Infatti é da poco una nota del Governatore della Campania che sta decidendo di chiudere tutto come a marzo.

Tutto bene, ma che si vogliono scaricare le problematiche su noi imprenditori è assurdo. Noi non abbiamo colpe, siamo attenti e ligi alle norme che ci vengono imposte.

Se lo Stato e la Regione non riescono ad arginare il contagio del virus, insieme, poi, si prendano la responsabilità dei danni che stanno causando a tanti imprenditori che non ce la fanno più ad andare avanti e a sopportare tutto questo.

A novembre ci saranno tasse da pagare le quali si vanno a cumulare ai tanti balzelli che si stanno pagando, spalmandoli, dopo il primo lockdown.

Non ce la facciamo più!

Stiamo morendo non per Covid-19 ma per fallimento totale e

se proprio dobbiamo morire è giusto che ci dicano come.

Pretendiamo subito un ristoro economico e non proclami, per il disagio che stiamo vivendo e pretendiamo che vengano annullati e non posticipati, come avvenuto nel primo lockdown, tutti i pagamenti verso lo Stato, la Regione e i Comuni.

E’ necessario un immediato condono fiscale riferito a questa seconda parte dell’anno e che permanga fino al protrarsi dello stato di emergenza. Non possiamo aspettare eventuali accordi Stato – Regione per l’adozione di misure a sostegno delle imprese: se la chiusura delle attività ha efficacia immediata ci chiediamo perché anche gli aiuti non debbano essere immediati. Inconcepibile che per una semplice cassa integrazione, i lavoratori dipendenti debbano aspettare mesi.

Bisogna inoltre modulare intese con i proprietari dei locali commerciali, autorizzare a non ottemperare ai pagamenti di questo periodo verso i fornitori che a loro volta altrettanto potranno fare.

I governanti si assumano queste responsabilità prendano, questi impegni.

La salute è primaria, ma anche la vita delle imprese lo è.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.