Coprifuoco da stasera, allarme dalla movida salernitana: “Chiudiamo per sempre”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
24
Stampa
Da stasera scatta il coprifuoco in Campania e anche a Salerno. Dalla movida cittadina- come titola il quotidiano “Il Mattino” – arriva un grido d’allarme: «Stavolta chiudiamo per sempre». Gestori dei locali in piazza, con loro fornitori e clienti: «Massacrato il settore e l’indotto che gli gira intorno». Sotto accusa l’efficacia del giro di vite di De Luca: «Il lockdown senza misure di sostegno è una farsa».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

24 COMMENTI

  1. e finitela d lamentarvi……….tutto il nero accumulato in questi anni che fnine ha fatto?
    Meno sfizi e più sacrifici come tutti poveri noi comuni mortali.
    Io umile operaio con 1380,00 campo famiglia con 2 figli, bollette, fitto e tasse ma tutte proprio tutte.
    Dico sempre Signore ti ringrazia, evidentemente non siete abituati a fare sacrifici ma solo bella vita.

  2. Con u po’ più di educazione questa estate da parte vistra,classico esempio il testicolino Bria dalla Sardegna, forse staremmo meglio. Colpa anche nostra ma ora questa è una regola che si sta applicando in tutta europa che bogliamo fare? Per caso avete visto nei ristoranti plexglass,distanze tra stessi commensali? Si è chiuso un occhio per l’economia

  3. L’italiano medio, purtroppo, si illude ripetendo a sé stesso il solito mantra”:È chi se ne frega, io ho lo stipendio assicurato”. Purtroppo è solo un’illusione perché l’italia si regge sulle piccole e medie imprese. Se oggi chiude una rosticceria non succede nulla, ma se dovessero chiudere 10, li diventa un problema perché chiuderebbero anche i fornitori e via discorrendo. Senza l’economia, senza chi paga le tasse, verranno meno anche i servi come la sanità. Pensateci la prossima volta che offenderete i commercianti con i vostri :” E chi se ne frega”

  4. Basta. In tutta Europa chiudono e non alle 23 ma anche prima (in Francia alle 21).
    In Irlanda 15 giorni di lockdown TOTALE per tre settimane……
    Poi secondo me, avendo attività che producevano solo 8.000 eur di utili, come da Vs.dichiarazioni dei redditi, dovevate già chiudere prima..
    Mi dispiace solo per i dipendenti sottopagati a nero….

    Per eventuali commentatori, non sono un dipendente statale…

  5. La vera farsa sono le dichiarazioni dei redditi dei gestori dei locali della movida… sempre a piangere miseria acorrenza. Poi, quando si “ll’ocabboffano” dichiarando a malapena il 30/40% dell’incasso (esagerando) allora tutti zitti e felici… lamentosi nati!
    Vi stanno chiedendo di chiudere un pò prima, mica di stracciare le licenze? La gente dovrà abituarsi, per un pò di tempo e non per sempre, ad uscire di casa alle 20 e non alle 24 come fanno le orde di “bambinielli” alcoolizzati che costituiscono la stragrande maggioranza della vostra clientela… siamo in guerra, vi serve vedere le bombe per capirlo?!?

  6. E’ tutto inutile se non fermano i centri sportivi le palestre e i vari sport di contatto che sulla carta si sono fermati ma nella realtà il protocollo viene accantonato praticamente sempre.

  7. VA BENE COSI……la movida oltre al virus porta anche tanti altri problemi……da sempre trascurati….Coprifuoco “SI” dalle 21:00 alle 6.00 del mattino per sempre….anche a fine emergenza.
    Dalle 22:00 alle 6:00 spegnimento di tutte le luci pubbliche,e insegne luminose e luci all’interno dei locali pubblici e negozi vari.

  8. Ristorazione e turismo hanno ricevuto soldi a piovere rispetto alle altre categorie. Io ho una piccola attività di altro tipo e ho ricevuto quasi 1/3 di quello che hanno dato a voi, eppure non mi lamento e nel mio negozio non vedo file.
    Dite piuttosto che non fate affari come prima e vi rode.

  9. Volesse la Madonna una soluzione del genere!!!!! Meno droga, meno ubriachi, meno traffico, meno chiasso notturno, meno vomito e urina nei portoni…. CHIUDETE TUTTI e andatevene a Cava o Battipaglia!!!

  10. è assurdo chiudere intere attività commerciali e poi consentire il prosieguo dell’attività sportiva dilettantistica regionale con spostamenti di squadre, dirigenti, atleti in maniera libera sul territorio regionale come da chiarimento della Regione dell’ordinanza 83.
    Davvero si è perso il senso delle priorità.
    Basito!

  11. Siete sempre gli stessi che chiamavano “uroturisti” le persone che visitavano Salerno durante i 3 mesi di luci d’artista e quelli che gli vietavano di andare in bagno?

  12. Ma Voi tutti, un mese fa, non siete stati i migliori supporter’s del Presidente su “sollecitazione” dell’assessore.
    Adesso come fate a contestarlo.
    Come nella migliore tradizione, siete tutti illibati.
    Pedalare e silenzio………..

  13. Se la vostra chiusura determinerà un reset sui comportamenti vostri e dei vostri frequentatori, ben venga! Per me potete chiudere tutti. Quando le cose torneranno normali, spero che si faccia tesoro dell’esperienza fatta: mai più locali angusti, produttori di rifiuti e di rumori, spacciatori di cicchetti vietati ai minori, evasori, sfruttatori dei dipendenti. Mi fermo qui per non infierire

  14. Solidarietà per le persone che hanno investito in termini di soldi e impegno in settori come ristorazione, pub , bar etc…

  15. Non si può votare qualcuno perché fa show televisivi o perché è simpatico.il voto va dato con la testa, ora invece di lamentarvi pensate bene a.cosa fare alle prossime elezioni.

  16. Assolutamente assurdo che questo coprifuoco venga imposto a Salerno, città in cui i casi si contano sulla punta delle dita. Se i napoletani, casertani e provincia nord non rispettano le regole non significa dover punire anche chi del rispetto e delle regole ne fa un punto di principio.

  17. Cacciamo le palle e stasera dalle 23 usciamo e fottiamocene di questo fascista mascherato da comunista. Si è venuto a rintanare a Salerno perché qua siamo can i pecr mentre a napoli sono diversi giorni che sono andati a prenderlo sotto la regione. Sveglia questo infame va cacciato non tra 5 anni ma oggi. È uno sporco dittatore. Ribelliamoci non possiamo farci imporre scelte naziste perché come al solito ha fatto le colate di cemento con ospedali fantasma per far mangiare i suoi amici del calcestruzzo per poi chiuderli perché senza personale. È un infame. Non è campano è una merda di potenza che va cacciato a calci nel culo lui e la sua discendenza. Pubblica schiavo che tu sei il primo cane di pecora. INFAMI

  18. come mai non esce un bell’articolo sulla pessima gestione della campania sull’emergenza covid? come mai gli altri giornali parlano del fatto che le parole di sceriffo cafon deluca erano solo propaganda ma nel frattempo nessun controllo nessuna gestione e nessuna organizzazione? gli altri giornali spiegano che noi insime al veneto facciamo pietà e che ci hanno fregato a chiacchiere ma qui se esce un articolo è pro deluca-chiacchiera? non censurate

  19. Ma tutti questi che ce l’hanno con gli esercenti, non sono mai stati giovani??
    Hanno ragione i nostri pseudo-governanti a volerci sostituire con gli immigrati. Almeno loro hanno più dignità!!! Vergognatevi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.