Guerriglia, De Luca: «Garantire legalità. Piano di sostegno per famiglie ed imprese»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
26
Stampa
“Ieri sera si è assistito a Napoli a uno spettacolo indegno di violenza e di guerriglia urbana organizzata, che nulla ha da spartire con le categorie sociali. Ieri si applicavano le stesse ordinanze a Milano, Roma e Napoli. E mentre a Milano e Roma le città erano deserte nel rispetto delle norme, a Napoli c’erano violenze e vandalismo. Alcune centinaia di delinquenti hanno sporcato l’immagine della città”.

A dichiararlo in una nota il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha aggiunto: “Vogliamo chiarire che: i protagonisti di questi episodi non hanno nulla a che fare con le categorie economiche e con i cittadini di Napoli, che hanno dato in questi mesi una prova straordinaria di autodisciplina e di responsabilità, e che tuteleremo fino in fondo sul piano sanitario e su quello sociale. Continueremo a seguire la nostra linea di rigore, senza cambiare di una virgola, come è nostro dovere fare.

Da questo momento chiediamo al Governo di impegnarsi:

A garantire la legalità e il rispetto delle leggi ed a mettere a punto immediatamente un piano di sostegno socio-economico per le categorie produttive e per le famiglie. Questo sostegno costituisce una priorità assoluta, al pari delle misure sanitarie, come abbiamo fatto in Campania con un piano economico e sociale scattato contestualmente alle misure restrittive. Da oggi – conclude la nota – non accetteremo ritardi e interlocuzioni se non si affronta da subito il tema sociale. Sollecitiamo un incontro ad horas con il Governo su questi punti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

26 COMMENTI

  1. Certo come nel primo lookdown tu avevi le tasche piene e noi siamo rimasti senza nemmeno il piatto a tavola. Egoista, prepotente e ciarlatano. Prima di chiudere caccia i soldi così vedrai che nessuno parla , facile toglierci il lavoro e poi promettere chiacchiere

  2. I debiti fatti con la bocca nessuno li reclama e nessuno paga…. i debiti delle imprese sono impugnabili..

  3. Evidente manifestazione voluta dalla camorra e dalla delinquenza locale.
    Avere il coprifuoco dalle 23:30 di sera vuol dire per loro ridurre il consumo di droghe alcol e prostitute.
    Vuol dire anche avere maggiori forze dell’ordine nelle città che controllano il rispetto delle leggi.
    Ieri sera la gente per bene e soprattutto onesta e lavoratrice a quell’ora era a casa, sia per rispettare le leggi che per andare a lavorare il giorno dopo.
    Vergogna Vergogna Vergogna.
    Eppure in tanti anni Napoli non ha mai manifestato per ottenere lavoro, aziende, legalità, rispetto.
    Ma qualcuno di loro ha sentito che la Whirlpool sta per chiudere buttando per strada decine e decine di famiglie?
    Vergogna Vergogna Vergogna!!!!!!

  4. Caro De Luca voglio dirti che io come tanti altri che non navigavamo nell’oro, ma riuscivamo a tirare avanti dignitosamente,con la prima chiusura ci siamo indebitati per pagare fitti,utenza e mangiare. Adesso parlate di un’altra chiusura,allora vuol dire che non avete capito niente. La gente esasperata può arrivare oltre quello che si è visto ieri sera a Napoli.

  5. Ferma condanna per gli episodi di violenza e delinquenza.
    Non sono un negazionista, ritengo che per tutelare le persone anziane e le persone a rischio bisogna attuare il distanziamento ed indossare la mascherina.
    Non dico che il lockdown in Campania non sia necessario perché nella situazione in cui siamo arrivati non ci sono altre soluzioni. Dico però, con piena convinzione, che:
    1) Papino prima di ordinare il lockdown dovrebbe ammettere i suoi errori, ritornare con i piedi per terra e cominciare a dire la verità (è stato totalmente ininfluente nella gestione della pandemia sia nella prima che nella seconda ondata, nonostante che abbia affermato di aver fatto meglio e prima di altre regioni, mentre invece ha dormito con la zizza in bocca per 7 lunghi mesi) ;
    2) prima di ordinare il lockdown doveva illustrare le modalità di sostegno al reddito per le categorie che verranno inevitabilmente danneggiate da questa decisione ;
    3) prima di ordinare il lockdown doveva ridurre drasticamente il suo stipendio e quelli di tutti i dipendenti pubblici della Regione Campania ( non è giustificato il fatto che vengano retribuiti normalmente perché per loro il lockdown potrebbe durare all’infinito tanto siamo noi cittadini a pagare) ;
    4) prima di ordinare il lockdown dovrebbe dire la verità sulla sanità campana che era ed è da terzo mondo (macchinari ed attrezzature obsolete, ambulatori ASL da incubo, liste di attesa con tempi biblici, convenzioni con strutture pubbliche continuamente sospese, etc.).
    Chiunque, con il suo approccio, potrebbe fare il governatore della regione Campania, basta dire che va tutto bene, che i problemi sono causati da altri, che in Campania si fa meglio e prima.
    E gli ebeti parassiti continuano a sostenerlo…….

  6. Questa evidenza della camorra dove la vedi? Ieri sera dai balconi a Napoli c’erano applausi, semmai bisogna.capire se c’era qualche infiltrato che è andato lì con l’intento di fare casino(provenienza camorra? O altro?).
    Detto questo, qualsiasimanifestazione di piazza trasmette una esigenza del popolo e le istituzioni hanno il dovere di ascoltare. Il Governatore, che in anni giovanili ha vissuto periodi ben più tumultuosi quando era comunista, oggi ha avuto l’intelligenza di dichiarare che l’emergenza economica è pari a quella sanitaria. È stata la manifestazione spontanea di ieri che gli ha fatto chiedere con insistenza al governo aiuti imminenti in questo comunicato dopo che ieri lo aveva chiesto con moderazione.
    La gente onesta, come dici tu, stava anche in piazza perché domani mattina non può andare a lavorare.
    la tua è una analisi limitata. Sul fatto che a napoli in tanti anni nessuno ha manifestato per il lavoro …beh si vede che sei molto poco informato. Napoli è uno dei polmoni d’Italia c’è quasi una manifestazione al giorno di precari o disoccupati.

  7. Io con i miei tre fratelli abbiamo una piccola rendita percependo il fitto da una casa lasciata dai nostri genitori che ora non ci sono più,e che regolarmente ci paghiamo le tasse cosi come abbiamo già fatto anche quest’anno,ebbene come parla il governatore si dovrebbero bloccare i fitti, per la mor di dio è chiaro che le persone non potendo lavorare non possono pagare il fitto,giusto,però a noi che abbiamo già pagato le tasse su quel reddito e che anche noi non lavoreremo proprio come chi deve pagare il fitto,ebbene perchè dovremmo rimetterci noi,mica siamo il governo?E giusto questo?Non siamo i prenditori ma semplici operai e uno di noi è anche senza lavoro.

  8. Il buffone ha paura delle mazzate perciò ha cercato ricovero a Salerno dalle sue pecore adorate… Come nella rivoluzione francese le teste devono cadere… Ma seriamente

  9. Ma se alcune persone ancora aspettano la cassa integrazione di aprile ma di che aiuti parli? Ma lo capisci che se veramente ti fanno fare quello che hai detto qua tanta gente va in mezzo a una strada?? Per cosa? Per un virus che uccide lo 0.27% di quelli che lo prendono. Massimo rispetto per chi lo prende e soffre e per chi ha perso i suoi cari, ma le misure che vuoi prendere sono ridicole!!! Isolare e proteggere gli anziani, ok. Ma deve restare tutto aperto!!!

  10. X anonimo delle 15:21…pecora sei tu e ti ho trattato….sai perché a noi campani ci schifano in tutto il mondo? Perché voi napoletani salvando le persone x bene siete buffoni e la mattina vi alzate studiando come incul..e le altre persone…e non aggiungo altro!

  11. Ma quanti sapientoni….ma che meraviglia…obiettività zero….coprifuoco in Francia, Spagna ecc..qua sembra che il problemacovid è de Luca….in Italia ed altrove si stanno facendo cose comuni…ma noi dobbiamo buttarla in politica…io lavoro a napoli..ieri non c’erano commercianti nello scontro…ragazzini e non solo con la paur che con le chiusure le piazze sono vuote e nin si vende e non si consuma, che le forze dell’ordine hanno più possibilità vista la la poca motilità….fate i seri. A napoli le manifestazioni per il lavoro sono giornaluere dei disoccupati organizzati che poi quando trovano un posto lo rifiutano…in italia non si manifesta per cose serie se non raranente…a differenza della Francia . Con onestà chedete le dimissioni di de Luca, fontana, conte, jhonson, Macron ecc.

  12. Non saremmo in questa situazione. Adesso, per colpa di qualcuno, sono c*avoli amari per tutti!

  13. Gomorra chist erano infatti non dicevano lavoro ma libertà erano come quelli del 41 bis tale e quale. Anche a Salerno la stessa cosa, perché se questi erano i commercianti erano le controfigura di gomorra d’altronde i negozi a Salerno sono la maggioranza a conduzione napoletana

  14. Ma che ti credi che stai a Los Angeles?Smettetela di dire scemenze.la malavita non ha bisogno di certi orari particolari per fare affari,quà ci rimettono solo chi lavora di sera.

  15. Chiedere i danni a chi ha detto che il Covid non esiste e che le mascherine non servono a un tubo

  16. Vergognati…a famiglia mia a mantieni tu….i tasse..i tributi..chi li paga…qua stiamo fallendo non x colpa nostra..ma x la vostra …incapace..buffone…un miliardo di euro dai findi europei come li hai spesi…farlocco…quello sei…un farlocco….chiudi tu..lascia stare chi vive del proprio lavoro..quello che tu non hai mai conosciuto…pagliaccio

  17. quando lo collaudate l’ospedale modulare covid di salerno?!? sono SEI mesi che sta buttato davanti al ruggi!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.