Campania: De Luca vuole riaprire le scuola ma dipende dai contagi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
Le scuole in Campania sono chiuse a causa dei contagi Covid: è attivata la didattica a distanza per tutti i gradi dell’istruzione, tranne le materne e il primo anno dei corsi alle Università.

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca è orientato ad autorizzare la riapertura delle elementari, anche per far sbollire una serie di tensioni che a vari livelli e in vari strati sociali, dai ristoratori ai bar, fino ai tassisti, ricade ora tutta sulla Regione con manifestazioni di piazza a cadenza ormai quotidiana da quando è stato introdotto il coprifuoco dalle ore 23.

Oggi, 27 ottobre, riunione, convocata dal governatore, alla quale saranno invitate la Direzione scolastica provinciale, le organizzazioni sindacali della scuola, i rappresentanti dei pediatri, dell’ospedale Santobono, i dirigenti delle Asl e l’Anci. Spiegano da Palazzo Santa Lucia: “Saranno aggiornati i dati del monitoraggio epidemiologico con particolare attenzione alla scuola primaria, per verificare se esistono condizioni di sicurezza sanitaria tali da consentire ripresa della didattica in presenza, seppure parziale. Si tratta di un confronto indispensabile per l’aggiornamento dei dati sanitari”.

Dunque l’obiettivo è autorizzare almeno in parte (cioè con turnazioni) il ritorno in classe dei più piccoli che peraltro  fanno poco o nulla con la didattica a distanza proprio per la tenera età che rende molto difficile fissare l’attenzione davanti ad un computer collegato.

fonte FanPage.it

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Presidente non ceda alle pressioni della piazza e continui a tutelare la salute dei nostri figli e delle nostre famiglie. La didattica a distanza sta funzionando bene anche per i più piccoli della scuola primaria, non ha senso esporli in questo momento ad un rischio inutile.

  2. 12:15 – Rinchiuditi in casa insieme ai tuoi figli! Ma perchè se hai paura tu devi influenzare la vita degli altri?????

  3. Aprire aprire aprire….
    È proprio la fascia d’età che non utilizza mezzi pubblici.
    È proprio la fascia d’età che tiene la mascherina ed ascolta le regole.
    I ragazzi delle superiori soprattutto fanno assembramento e tolgono la mascherina.
    Cmq per evitare possibili ulteriori assembramenti aprirei le prime e le seconde elementari. La prima media, il primo e terzo anno delle superiori. Tutte classi che servono ad affrontare gli anni successivi.

  4. Ma che stat ricenn tutte 2 mettilo in bambino della prima elementare che ora sta imparando a scrivere vicino un computer ma dove stanno i problemi delle elementari che fanno assembramenti nei bagni corridoi o all’uscita che vengono presi sempre da qualcuno ? Perciò stamm nguaiat per colpa degli imbecilli e so paricch

  5. ma non si dovevano fare misure stringenti e mirate? allora visto che i numeri ce l’ha, dove i casi a scuola ci sono stati, e non intendo per colpa della scuola, ma intendo solo per il tracciamento, quelle scuole continueranno con DAD fino a nuovo riscontro. Se ci sono scuole , almeno del primo grado perchè il secondo non si può riaprire per colpa dell’inesistente trasporto, si riaprano, magari si lascia ai presidi di valutare con che % in presenza e se sono davvero in grado di fare la DAD, ma chiudere le scuole da Sapri a Caserta, quando magari su 1000 positivi 800 sono di Napoli e Caserta non ha proprio senso

  6. Ma non vi vergognate. le scuole non dovevano proprio essere chiuse. È uno scandalo quello Campano di portata mondiale. In tutta Europa sono aperte solo la Campania le tiene chiuse. Vergogna.
    SCUOLE IN PRESENZA SUBITO!

  7. Ne state facendo barzellette….qui gli unici che devono reclamare sono il personale ospedaliero tutto..se scioperano loro..fate alla Totò ARRANGIATEVI….SONO CHIUSI…!!!!!!!(gli ospedali..)…morite di COVID

  8. La situazione è seria in tutte le regioni. Che ci sia u ‘unica regia! Che siano gli esperti a suggerire, e che sia il governo a comunicare i provvedimenti che devono essere applicati in tutta la nazione. I sindaci ed i governatori devono tacere e mettersi da parte. Non hanno alcun potere se non quello di distruggere le regioni. Troppi galli cantano!

  9. Che barzellette!!!!!qui chi deve scioperare sono il personale ospedaliero…devono fare alla Totò ARRANGIATEVI SONO CHIUSIIIII(gli ospedali)….ora morite di COVID..!!!!!!!

  10. MA CHE RIAPRIRE… SIAMO PAZZI. TENIAMOCI I DISAGI DELLA DAD E RINGRAZIAMO CHE LA DAD ESISTE ED E’ ANCHE BEN ORGANIZZATA
    LA PRIORITA’ è TUTELARE LA SALUTE.
    SCUOLE CHIUSE, TUTTE.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.