Covid: Conte in diretta Tv, Dpcm per evitare lockdown generalizzato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intervenuto in conferenza stampa per illustrare i dettagli del Decreto Ristori approvato oggi dal Consiglio dei ministri. “Non possiamo permetterci un altro lockdown”, ha detto Conte spiegando le modalità scelte per aiutare le categorie maggiormente colpite. Tra le misure previste dal Decreto legge ristori approvato sostegni economici anche a palestre, discoteche e a tutte le attività commerciali colpite da chiusure o da limitazioni nell’ultimo Dpcm. Garantite altre sei settimane di cassa integrazione Covid e blocco dei licenziamenti fino al 31 gennaio 2021.

Covid: Conte, rispettiamo misure o rischio lockdown

“Se rispettiamo queste misure abbiamo buone possibilità di affrontare dicembre con una certa serenità senza un sistema sanitario sotto stress. In caso contrario ci troveremo di fronte alla necessità di un lockdown, dobbiamo scongiurarlo”. Lo ha detto il presidente del Consiglio

Dl ristori: Conte, indennizzi a metà novembre su conti correnti

I ristori a fondo perduto “arriveranno sul conto con bonfico dell’agenzia delle entrate, è il modo più efficace, confidiamo che a metà novembre chi ha aderito alla prima edizione potrà riceverlo, subito dopo anche gli altri”.

Conte, dl ristori da oltre 5 mld, risorse immediate

“Abbiamo appena varato il decreto ristori, che vale complessivamente oltre 5 miliardi che saranno usati per dare risorse immediate a beneficio delle categorie” penalizzate dall’ultimo Cdm. Io ho firmato il Dpcm, all’una di notte circa, solo quando siamo stati sicuri che queste risorse c’erano”

Patuanelli: “Voglio ringraziare anche quelli che sono andati in piazza per protestare”

“Voglio ringraziare le categorie, ma che tutte quelli che in questi giorni ci stanno mandando dei messaggi dicendo che ce la faranno, anche con meno clienti e orari ridotti. Ma voglio ringraziare anche quelli che sono andati in piazza per protestare contro il dpcm perché segnalano la voglia degli italiani di continuare a produrre, a dar lavoro ai loro dipendenti, a fare la loro attività”: lo ha detto il ministro Patuanelli in conferenza stampa con Conte.

Dl ristori: Patuanelli, 200% a palestre, teatri, cinema

“Per i settori chiusi completamente come palestre, piscine, teatri, cinema, l’importo viene raddoppiato”. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli a proposito dei contributi a fondo perduto introdotti con il decreto ristori, in conferenza stampa al termine del Cdm. “Molti ristoranti – ha detto – sono aperti solo la sera, perdono molto piu’ di meta’ del loro introito, anche per questi dopo il confronto con le categorie abbiamo deciso di applicare il coefficiente del 200%. Il 150% andrà a bar pasticcerie, gelaterie.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.