Mattarella: siamo in una crisi profonda, il risparmio può concorrere a ripartenza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
La crisi “profonda” causata dalla pandemia di coronavirus “richiede misure urgenti” per tutelare il presente e il futuro della società. Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “La gestione dell’emergenza deve – ha quindi aggiunto – saper aprire la strada a un progetto condiviso di crescita sostenibile e inclusiva per un Paese che torni a offrire opportunità, per un futuro dignitoso, specie alle giovani generazioni”.

Il messaggio del Capo dello Stato è arrivato in occasione della Giornata mondiale del Risparmio. Il suo invito è quello a utilizzare “le risorse rese disponibili anche in ambito europeo per gli indispensabili investimenti in infrastrutture, materiali e immateriali, riducendo i divari” sociali ed economici.

Mattarella ha poi sottolineato l’importanza e il ruolo del risparmio, “tradizionale patrimonio del nostro Paese, la cui tutela è sancita dalla Costituzione e che può concorrere alla ripartenza“. La grave situazione economica e le preoccupazioni per la diffusione dei contagi “hanno indotto un sensibile aumento del tasso di risparmio di famiglie e imprese. Queste risorse, se adeguatamente utilizzate, potranno contribuire a sostenere una rapida ripresa di consumi e investimenti, una volta domata la pandemia e ridotta l’incertezza sulle prospettive future”.

“Ristabilire un clima di fiducia, inaccettabili le disuguaglianze”

“E’ indispensabile creare le condizioni utili a ristabilire un clima di fiducia”, ha proseguito il presidente della Repubblica. In Italia si sta creando un “inaccettabile aumento delle diseguaglianze. A fronte di questo, è ancora più apprezzabile l’impegno delle fondazioni, che si sono mobilitate con interventi aggiuntivi nell’interesse della collettività, dei soggetti più deboli e dei settori più colpiti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. A vecchio portati lo stipendio a 500 euro al mese poi mi fai sapere se è crisi…. ma vat fa na cacat…. sborsa e dai una mano agli italiani non facciamo i pappagalli per tv grazie ‘o viecchj’

  2. Il nostro risparmio deve pagare le vostre malefatte…un giorno verrete giudicati per aver distrutto la nostra Nazione!

  3. Repubblica qualche giorno fa pubblicava una tabella dell’occupazione delle terapie intensive, sapete il totale quanto era? il 20 per cento ! CAPITO? il VENTI PER CENTO, vuol dire che 80 su 100 sono VUOTE. OK? BASTA presa per il sedere.

  4. ecco l’obbiettivo vero di questa commedia mondiale: erodere il risparmio privato, primo posto per gli italiani, per ripianare i debiti della finanza multinazionale che ha creato soldi dal nulla, mentre i risparmi degli italiani erano e SONO soldi veri, reali, guadagnati e messi da parte in generazioni di lavoro reale. La mummia per chi lavora?? quando lo capiranno gli imbavagliati?

  5. La soglia di allarme indicata dal ISS è quella del 30% delle t.i. totali occupate dai malati covid. Questo proprio perché ci sono anche le altre patologie e ogni terapia intensiva richiede da 1 a 3 tra medici e infermieri. In 8 regioni la soglia è già stata superata e quindi vedremo aumentare in percentuale i decessi, come già sta accadendo. Non so se siete più ignoranti o più in malafede.

  6. covidiota 13.52, quando ti troverai davanti a un ospedale vuoto, con ps vuoto, e tu davanti al ps che stai malissimo e, non un medico ma la guardia giurata ti blocca perchè non sei caso covid, allora capirai. E a quest punto te lo auguro. Tu davanti al PS, vedi che è vuoto, anzi occupato al 30% e non ti fanno entrare a causa delle tue sogliole del piffero che quelli come te continuate a non capire! e io riderò, pur non essendo un mio comportamento abituale, ma con i dementi come te, felici di esserlo, è il minimo.
    Quello che non capisci è che non esiste il malato covid, esiste il malato grave e quello non grave, e con questa scusa del covid stanno abbandonando malati gravi in cambio di malati covid asintomatici, che guarda caso vengono pagati dai 1200 ai 3000 euro ciascuno! per non parlare del rapporto anac di maggio dove stava scritto che in campania ogni contagiato covid era venuto a costare fino ad allora 76 mila euro contro i 5 mila e cento della lombardia. Capito demente?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.