Aggressione al Ruggi: l’Ospedale, “Violati protocolli di sicurezza”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
La Direzione Generale dell’AOU di Salerno in una nota condanna la grave aggressione subita dai propri operatori in servizio nella serata di ieri. “Appare opportuno – si legge – raccontare i gravi fatti avvenuti così come si evincono da una prima ricostruzione. Nonostante le cure e  la necessaria assistenza ricevuta una anziana signora positiva al COVID, veniva a mancare mentre era in isolamento all’interno del Pronto Soccorso del Ruggi di Salerno”.

“I familiari della paziente, informati dell’evento luttuoso giungevano in tanti reagendo in maniera furibonda nei confronti dei medici, infermieri ed operatori in servizio che venivano più volte minacciati ed aggrediti anche fisicamente sia nei locali del Pronto Soccorso che della morgue, nonostante l’intervento dei carabinieri e del personale di vigilanza”.

“I numerosi aggressori – prosegue il comunicato – hanno poi preteso e provveduto alla vestizione della paziente defunta,  violando il protocollo di sicurezza ed esponendo in tal modo, non solo se stessi, al rischio di contagio, rendendosi successivamente necessaria anche la sanificazione dei locali”.

“Per tali accadimenti – si legge – si esprime la massima fiducia nelle istituzioni competenti (Prefettura,  Questura, Comando Provinciale dei Carabinieri ed Autorità Giudiziaria), tanto che gli aggressori risulta siano stati prontamente identificati”.

“A tutti i nostri operatori e collaboratori che hanno subito questi vili e sconsiderati comportamenti, esprimiamo la massima vicinanza e solidarietà, esortandoli a perseverare nel proprio lavoro, esercitato a tutela della salute della popolazione, con il consueto spirito di servizio ed abnegazione, tanto più nell’attuale fase di grave emergenza sanitaria”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Ma se una persona è morta, siete sicuri che il virus possa proseguire a infettare?
    Mmm qualcosa non torna

  2. sarà giunto il momento in quest’ospedale che le figure di responsabilità sospendano le loro attività private per un pò e si impegnino a predisporre delle linee guida certe per poter prevenire ed alleviare questo tipo di situazioni causate spesso dal forte stress che il diffondersi del virus sta comportando…

  3. Ma questi buzzurri sono stati almeno denunciati???? La vestizione della defunta…
    Pieno medio evo culturale.mo voglio vedere quando verranno ricoverati per covid se aggrediscono i sanitari. Anzi io non lo farei proprio entrare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.