Nuovo Dpcm, ipotesi coprifuoco alle 18 in tutta Italia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Coprifuoco per tutta Italia alle ore 18: potrebbe essere questa una delle misure che il governo adotterà per cercare di arginare l’aumento dei contagi da Coronavirus nel nostro Paese. Serrande abbassate e persone in casa, potrà circolare dopo le 6 di sera solo chi è fuori per lavoro, salute o altre necessità ed emergenze, da comprovare tramite autocertificazione. Si parla anche di centri commerciali chiusi nel weekend, stop agli sportelli per le scommesse in bar e tabaccherie, restrizioni alla mobilità regionale e tra regioni.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Giusto, dopo le 18 il virus finisce di lavorare ed esce per divertirsi, quindi meglio evitarlo. Mi appello all’infamità ìnsita nell’elettore medio deluchiano: Fate sempre i video a chi non rispetta le regole, mi raccomando. Bisogna far capire a tutti che le regole vanno rispettate. Ci vediamo per il flash mob sopra al balcone.

  2. Si è visto che i superdifussori idioti No Covid love si assembrano dopo le 18:00.
    Dato che è incostituzionale l’isolamento diurno secondo il giudice costituzionale Runner, qualcosa si deve fare?
    Ma sto ciuccio oltre che criticare in maniera caprina, per curiosità ci dica qualche restrizione che condivide?
    Sto ciuccio critica anche la mascherina, io metterei un reato tipo favoreggiamento ideologico di pandemia, così questo codardo anonimo scomparirebbe!

  3. Questo articolo è soncertante.
    A Salerno ora ci sono diverse pattuglie vigili su via Roma e dintorni, per mesi ci sono stati assemblamenti, e si conoscono benissimo i punti di ritrovo giovanili, e ora si procede verso la penalizzazione dei ristoranti che hanno rispettato le regole , del mondo dello spettacolo o delle palestre che hanno gestito il tutto nelle norme stabilite. Quando poi nemmeno un fischio da parte della polizia per stabilire l’ordine tra la folla fuori controllo. Spingete verso il lockdown totale o il buon senso comune. La verità è che prima hanno fatto passare i giovani come degli untori, e poi sono passati alle attività, poi i negozi “non essenziali” perchè ovviamente stabilisce una forza maggiore cosa è essenziale per una persona e cosa non lo sia. Senza mai prendersela solo con gli investimenti fatti in questi mesi. Ovvero: sanità, sanità, sanità e trasporti. Per non parlare delle scuole, dove riconosco l’importanza dell’istituzione ma tutti in presenza era impensabile. Aveva senso solo per le fasce più piccole. Anche perchè prima che aprissero le scuole era tutto aperto e il contagio era contenuto. Coincidenze? E non è nemmeno questione di clima in quanto in regioni più calde dopo il rientro in classe hanno avuto lo stesso boom di contagi. Non si può pensare di far crollare l’economia senza garantire di più del 50% di una cassa integrazione fantasma. A marzo tutti supereroi a chi costruiva gli ospedali in una settimana chi in 10 giorni. Poi 6 mesi…e? Il primo lockdown serviva a temporeggiare per organizzarsi davanti a questa pandemia. I sacrifici delle singole persone che hanno fatto di tutto per mettersi in regola non contano nulla è questa l’amara verità. State dando i numeri…e non mi riferisco a quelli dei contagi. Non sia mai non funzionasse il vaccino che si fa? Ci chiudete in casa e buttate la chiave? Una guerra di qualunque origine sia si vince con una strategia. In estate bisognava chiudere solo le attività che davvero non potevano garantire la distanza di sicurezza e dare i soldi ai lavoratori di questi settori. Il resto farli lavorare secondo dei protocolli sensati. E vigilare sulla movida. A me non sembra qualcosa di così impossibile. Invece di chiudere interi settori e poi dover “dare” ancora più soldi a tutti. Bonus bici. Bonus vacanze. Bonus amicizia. E poi…i soldi quelli veri sono le comete del 2020.

  4. Grande runner, mi associo!
    Ed ora prepariamoci ad applaudire come le foche canterine impazzite le forSe dell’ordine che rincorreranno i vecchietti solitari sulle spiagge, con l’ausilio di elicottero e droni

  5. Ha ragione runner, anche perchè sono tutti asintomatici, pure i 300 che muoiono ogni giorno, muoiono da asintomatici. Ancora che parla sta capra.

  6. La salute è il bene più prezioso.. L’essere umano sa’ apprezzare solo il vile denaro…ha già distrutto il suo pianeta meritiamo l’estinzione

  7. Mascherina No
    Quarantena no
    Isolamento degli asintomatici No
    Chiusure No
    Limitazioni anziani No
    RISULTATO ESPANSIONE DEL VIRUS E FALCIDIA(MORTI) DI PERSONE DAI 65 ANNI IN SU!
    Un demente del genere(Runner)
    non riesce a collegare il deretano al cervello(S.Kubrick).

  8. Fate i video a me mentre corro la mattina per raggiungere lo studio di papà. L’unico elettore deluchiano che salvo dalle bestem..l’unico anziano che deve stare bene. Il resto non mi interessa…questo è il mio quiziente intellettivo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.