Nuovo Dpcm, le ipotesi in campo: anziani a casa e coprifuoco alle 18

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Anziani over 70 a casa per proteggerli dal contagio da coronavirus, centri commerciali chiusi nel weekend, coprifuoco alle 18, stop agli sportelli per le scommesse in bar e tabaccherie, restrizioni alla mobilità regionale e tra regioni, chiusura delle scuole in base all’indice di contagiosità Rt locale (e didattica a distanza in tutta Italia forse anche per le medie): sono queste, secondo quanto riferito dai partecipanti, le principali misure proposte e discusse stamani al vertice tra il governo, rappresentato dai ministri Roberto Speranza (Salute) e Francesco Boccia (Autonomie), le Regioni, i Comuni e le Province in vista del prossimo Dpc, atteso tra domani e martedì. Boccia ha prospettato tra l’altro il rafforzamento della rete dei cosiddetti ‘Covid Hotel’ per i positivi asintomatici che non possono stare in adeguato isolamento in casa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Anziani in casa. Questo è ai livelli dei lager . Avete rovinato le esistenze e gli ultimi anni di vita di povere persone anziane già prima di questa ignobile trovata. Li avete fatti vivere in un terrore che se pure non prendono questo virus avranno diminuito la loro aspettativa di vita di qualche anno a causa delle tensioni e delle cure mancate. Siete quanto di più vicino alle tenebre possa esserci. La pagherete

  2. Io più che gli anziani a casa, disporrei l’isolamento di supediffusori di idiozie tipo Runner, grandissimo ciuccio che si scopre costituzionalista quando in Italia da una vita sindaci, prefetti ed autorità governative hanno questi poteri che trovano la ratio solo nei casi di Calamità naturali, epidemie …..sei un asinaccio a 360 gradi.

  3. Proposta fatta ieri dall’infettivologo ottimista Bassetti e immediatamente fatta propria dai “governatori” di una certa corrente politica oggi. Mettiamo gli anziani sotto una campana e tutti gli altri liberi di circolare, produrre e contagiarsi , mi sembra giusto. A questo punto attrezziamoci con le camere a gas e facciamo prima. Caro Runner, proponi una soluzione. Poi andiamo avanti.

  4. Tu eri quello che lodava Bassetti quando aveva posizioni negazioniste 😂
    Siete insulsi, pescate quello che vi piace senza criterio, logica e coerenza!
    Purtroppo c’è logica nel fermare le persone anziane, meno circolazione di persone, meno diffusione del vairus, dato che non vanno a lavorare, non devono portare i figli a scuola, e che sono la categoria più a rischio ….personalmente penso che non sia una idea sbagliata!
    Fare una fascia oraria solo per i rifornimenti di cibo e medicine!
    I giovani non possono uscire dopo una certa ora è giusto che tutti facciano piccoli sacrifici!
    Solo i testicolini li farei stare perennemente a cantare su un balcone!

  5. Non ho visto anziani in Grecia, Croazia e Sardegna la scorsa estate. Non vedo anziani affollare i mezzi pubblici la mattina. Non vedo anziani nella cosiddetta movida. Il virus glielo hanno sempre portato a domicilio, le Rsu insegnano. Il fatto è che non ci si può affidare a un incompetente come bassetti che deve dire qualcosa giustificare il gettone televisivo. Sacrificare le categorie improduttive è il primo passo verso il nazismo. Alla faccia di chi grida alla dittatura sanitaria.

  6. Non c’è nessuna logica nel fermare le persone anziane che sono già ferme e non chi il contagio lo veicola e lo trasmette alle fasce deboli. Sono disponibili da tempo studi, pubblicati anche su molti quotidiani (da ultimo Il Tempo di stamattina) i quali ci dicono che la curva dei contagi è cominciata il 25 agosto con i rientri dalle ferie per esplodere alla riapertura delle scuole, coincisa con la ripresa delle attività produttive. Questa è una misura totalmente campata in aria, partorita dalla mente di qualche clinico che si ostina ancora ad ignorare il dato epidemiologico (mi riferisco a Bassetti) e suggerisce ricette sballate a presidenti di regione in campagna elettorale permanente, preoccupati di tutelare gli interessi delle “categorie produttive” che li sostengono politicamente.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.