Da quasi rossa ad arancione, la Campania scivola addirittura in zona gialla

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Covid, il governo inserisce la Campania in zona “gialla”, quella a minor rischio. Sarà vietato circolare dalle 22 alle 5 del mattino senza comprovati motivi. Nei giorni festivi e prefestivi chiudono i negozi nei centri commerciali. Chiusi musei e mostre. Bar e ristoranti mantengono gli orari attuali e restano aperti fino alle 18, con asporto consentito fino alle 22. Nessuna restrizione per la consegna a domicilio. I mezzi del trasporto pubblico, autobus, metropolitane, treni regionali, non potranno accogliere più del 50% della loro capienza massima. Il vero nodo riguarda la scuola. Al momento dovrebbe restare in vigore l’ordinanza regionale che prevede la didattica a distanza per tutte le età. Ma è facile prevedere che su questo terreno si riaccenderà lo scontro politico. Dunque nelle ultime ore è cambiato il quadro che aveva visto la Campania inizialmente inserita nella fascia “arancione” e addirittura a rischio di classificazione “rossa”. Invece è prevalsa la linea di considerare non ancora critica la situazione, nonostante le richieste del governatore Vincenzo De Luca, che aveva sollecitato misure di massimo rigore.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Evidentemente i parametri di valutazione guardano i numeri… i tanti numeri… solo il numero dei contagi vuol dire poco.

  2. e guardali i covidlovers che si dispiacciono, covidnotizie in primis.. senza vergogna. Lo stanno capendo sempre di piu che sono falsi positivi e numeri gonfiati, siete sempre meno voi nullafacenti sul divano

  3. Se eravamo in zona rossa arrivavano molti soldi come voleva lo sceriffo ma conte gli è la ha messo nel ……………

  4. Le parodie non servono a nulla perche’ sembra che facciamo caso solo a quello che vogliamo vedere dimenticandoci volutamente di tutte quelle persone che hanno perso la vita… e sono tantissime. La faccenda delle zone per me (fermo restando i numeri ufficiali) e un’altra “manovra” governativa legata ai fondi da dare alle regioni, e sembra che ultimamente al governo ci sia stata baruffa sui fondi destinati al sud preferendo le regioni del nord. Ma a parte questo non capisco tutti questi bonus che stanno elargendo a mo di regalia per farti stare “tranquillo” invece di investire tutto nella sanità principalmente, che anche al laborioso nord sta facendo acqua, e negli aiuti ai commercianti e le famiglie che sono il motore dell’economia della nazione. Bisogna rispettare le regole … certo… ma non si puo accettare, in questo momento particolare, ad esempio il bonus bicicletta quando nello stesso tempo chiudono 50 attività e 200 famiglie vanno in disagio economico con lo spettro di una cassa integrazione all’italiana!

  5. E questo è il vostro sceriffo che per avere la zona rossa che equivale a più soldi non ha esitato a mentire sui contagi a danno della povera gente e conte ce nal messo nel…… appena sarà finito come politico e inizieranno i processi tutta la campania si dovrà costituire parte civile a cacciarlo a calci nel……

  6. De Luca ormai ti sei fatto stantivo e nessuno ti caca più,perfino il Circo vuole darti più un lavoro e pure come Claun avevi un bel avvenire,peccato ti resta solo la voce data alla pubblicità della birra,perché solo questo puoi fare!!! Hahahaha

  7. Per Alessandro e che numeri dovremmo guardare? … C’è un parametro il famoso indici di contagio e quello fa testo. Tra l’altro si è scoperto, scorrendo i dati, ma non è merito di De Luca, che la Campanoa, ha un tasso di mortalità, per COVID, atteso che ho seri dubbi su come vengono conteggiati i deceduti, piu basso di almeno altri 9 regioni. Parlo in valore assoluto, vedete i dati dlla protezione civile..

  8. 9.50 l’indice rt e r0 è inattendibile per chiudere un paese intero, perchè si basa sul momento del contagio e capirai pure tu che è impossibil e da stabilire. Per caso tu riesci a dire dove e quando hai preso una malattia che viaggia nell’aria???

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.