Nuovo DPCM ennesima mazzata a “colori” sulle spalle dei soliti esercenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Ad ogni DPCM l’esercito dei nuovi poveri si arricchisce di soldati. Questa amara considerazione, inconfutabile verità, è la fotografia di una  strategia mancata che difficilmente salverà il Natale e che ancora più difficilmente salverà le migliaia di piccole e medie imprese nazionali e salernitane.

È questo l’ennesimo grido di allarme della Confesercenti Provinciale di Salerno è il numero uno dell’associazione, il presidente Raffaele Esposito, a gridarlo nuovamente. Pagano sempre gli stessi, incalza il presidente Esposito, pubblici esercizi piccole imprese storiche e familiari, ambulanti, partite Iva mentre  i soliti noti del settore alimentare, le grandi catene e le lobby dell’ e-commerce continuano ad arricchirsi.

Non ci stancheremo mai di dirlo anche se siamo “fascia gialla” ma nella realtà, nella economia reale siamo già fermi ed in forte recessione, tante imprese di tutti i settori sono già al limite perché la fiducia nel futuro è sempre più in calo.

“Il Dl ristori che assume l’esclusivo sapore della piccola boccata di ossigeno speriamo non si smarrisca, come i precedenti, tra i meandri della burocrazia, un peso quello fiscale al quale molte piccole attività si imbatteranno  presto, genererà, sperando sempre di essere piacevolmente smentiti, un disastro sociale di portata inimmaginabile soltanto pochi mesi fa”.

“L’antidoto è sempre lo stesso – conclude il presidente Esposito – dare immediate risposte alle imprese ed alle famiglie attraverso risorse ed una politica vera del sostegno. Lo Stato ha il diritto dovere di non abbandonare nessuno, di non lasciare nessuno indietro ma di accompagnare per “mano” le PMI, gli esercenti di tutti i settori che rappresentano la spina dorsale del nostro Paese. Non ci stancheremo mai di gridarlo”.

“A Gennaio, le misure seppur scarse, del credito garantite interamente dallo Stato con il dl cura Italia,  termineranno di essere disponibili e sarebbe opportuno ritornare a parlare seriamente di una linea di credito dedicata sostenibile e solidale  a tasso zero per le piccole imprese totalmente (ri) garantiti dalla stato e per un periodo minimo di 10 anni”.

“Questa misura, unitamente alle altre soprattutto un poderoso piano socio economico, sarebbe un vero e chiaro segnale di nuova  fiducia per tutti coloro i quali oggi guardano al futuro con rassegnazione e disperazione e che ancora ed ostinatamente rifiutano di chiudere le proprie imprese ed i propri esercizi, a loro conclude il presidente Esposito, va sempre e quotidianamente il nostro pensiero ed il nostro lavoro per scongiurare l’innesco della bomba sociale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. finalmente un pensiero intelligente, al posto di chiedere di stare aperti e foraggiare il covid, chiudete e chiedete soldi e possibilmente cercatevi un altro lavoro per il momento…cercano corrieri a 1300 euro al mese, paga degna per un operaio e meno degna per voi commercianti abituati a fare la bella vita…

  2. X anonimo delle 14.11: potresti dirmi i nomi delle ditte che cercano corrieri? Te ne sarei grato, grazie 😉

  3. Per anonimo delle ore 14,11: se dai la posizione è più facile il trasporto per TSO. Sono certo che sei uno da STIPENDIUCCIO e per nulla produttivo…. dipendente di qualche P. A. e/o Partecipata locale dove anche i tuoi colleghi non ne possono più di vederti nel dolce far niente ed in attesa di pensione dall’epoca in cui hai occupato la sedia…

  4. emerite teste di c… sono un operaio di una ditta che fa serigrafie…ho guadagnato per anni poco più di mille euro al mese, semmai voi seite delle larve umane non io….via fabiani ….Parcel Monkey, Amazon, nexive, brt etc… manda il curriculum come ho fatto io che lavoro con loro da circa un mese perche la mia ditta e’ chiusa..al posto di dire stronz…..

  5. Non capisco, quando parli perchè vuoi essere anonimo e sconosciuto,probabilmente a Salerno vi chiamate tutti anonimo.Mettici la faccia e sii meno uguale agli altri e più individualista positivo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.