Studio, il 31% dei pazienti colpito anche da trombosi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
L’infezione da Sars-Cov-2 e’ legata all’aumento del numero dei pazienti colpiti da complicanze da trombosi e riguarda 31 pazienti su 100. E’ quanto emerge da una analisi pubblicata su Current Cardiology Report e realizzata dal professor Sergio Coccheri dell’Universita’ di Bologna, socio fondatore di Alt, l’Associazione per la lotta alla trombosi e alle malattie cardiovascolari. Secondo la ricerca, l’uso di farmaci antitrombotici a dosaggio piu’ alto rispetto all’abituale ha avuto impatto positivo sui pazienti ad alto rischio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Eh per fortuna dei medici coraggiosi e intuitivi lo hanno capito già a fine marzo iniziando a dare l’eparina, contravvenendo ai protocolli del ministero della sanita. Attendiamo che speranza e l’Aifa diano l’ok anche agli altri farmaci che si sono rivelati risolutivi e che al momento sono vietati. A pensar male…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.