Sei regioni a rischio zona arancione: ecco quali sono

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Attesa per l’esito della riunione della Cabina di regia che effettua il monitoraggio della pandemia nelle diverse aree del Paese. Veneto, Liguria, Emilia, Toscana, Umbria e Campania sarebbero a rischio e potrebbero cambiare livello di criticità. Intanto, l’Alto Adige ha deciso di diventare zona rossa

Anche la Campania – come detto –  rischia di abbandonare la zona gialla. A Napoli, nel week end, molte persone si sono riversate sul lungomare. E il sindaco de Magistris è arrivato ad avanzare l’ipotesi di una zona rossa: ”Se la situazione è quella, a cui io credo, che viene descritta da medici e infermieri con file davanti agli ospedali ormai al collasso, proclamare la Campania zona rossa è una decisione purtroppo inevitabile, anzi è una decisione tardiva”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Giallo rosso arancione e che cos’è un semaforo l’Italia Senza capire che sono tutti asintomatici è per colpa di questi asintomatici io non posso andare a correre con le scarpette nuove che mi ha regalato mia moglie che pur di farmi stare lontano da casa mi farebbe correre sui carboni ardenti Comunque de magistris non capisce nulla

  2. ABBIAMO ASSOLUTO BISOGNO DI UNA RIGIDISSIMA DITTATURA….PER TUTTO IL PERIODO COVID……..SOLO COSI SI PUO FERMARE L’ONDATA DEL VIRUS,…..E DEI CRETRINI,CHE SONO MOLTO PIU PERICOLOSI………VALE A DIRE……….
    CE IL LOOKDOWN……CE IL COPRIFUOCO DALLE ORE……..ALLE ORE………
    SAPPIATE CHE CHIUNQUE SARA’ VISTO IN GIRO…….”FUORI DA UN AMBULANZA”……SARA’ FUCILATO SUL POSTO….PUNTO…..
    SE COSI FOSSE A LIVELLO MONDIALE IN 15 GG…..CI DIMENTICHEREMO DEL COVID
    Garantito.

  3. Fate solo Napoli e provincia zona rossa noi dell’alto casertano rispettiamo le regole! E non potete fare tutta un erba un fascio.

  4. … non si è saputa organizzare: ma davvero si pensava di risolvere il problema con qualche ospedaletto sfigato che è stato proclamato “covid” e di covid ha solo il nome????? tutti gli ospedali dovevano sin da qst primavera, accorpare i reparti ordinari e liberare intere corsie da destinare a medio e alto livello di intensità di cure covid. facile, ora, da parte dei più, dire “io non sono osp covid”, andate a scafati, al cotugno etc ….. non è davvero possibile!!!! quindi non sono i numeri a fare di qst maledetta e insensata terra una zona rossa, ma solo l’imbecillità di chi la governa e che riflette pienamente l’imbecillità di chi la abita!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.