Infermiera campana: “Vi farei guardare gli occhi di chi ha paura di non farcela”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
In risposta ad un negazionismo sempre più insistente, giunge la testimonianza di un’infermiera di Castellammare. Una donna che vive quotidianamente la brutalità del Covid-19, insieme ai suoi pazienti.

Il suo sfogo (ripreso da Vesuviolive) inizia così: “Non scrivo questo post per dirvi ancora quanta paura si prova a stare in quei reparti, né per ripetervi quanto fanno male i dispositivi di protezione o ricevere compassione. Noi non siamo super eroi, se avessimo avuto i super poteri avremmo messo fine a tutta questa sofferenza da tempo.”

“Non abbiate compassione per noi che stiamo combattendo questa guerra da soli, in quelle quattro mura. Contro cosa? Un qualcosa che non riusciamo a sconfiggere. Voglio, però, che abbiate compassione per tutte quelle persone che si trovano in quei letti, con delle cavolo di mascherine in faccia, collegate a macchinari per riuscire a respirare.”

Contro chi definisce questo maledetto virus un semplice complotto, dice: “Chi non vede non crede. Vi farei guardare gli occhi, che mi spaccano il cuore in mille pezzi, di chi ha paura di non farcela. Gli occhi che piangono dietro quelle maschere. Vi farei guardare i volti sfregiati dalle maschere troppo strette , stringere quelle mani e farvi provare tutto quello che provo mentre sussurrano ‘aiutami ti prego’, ‘quanto mi rimane?’, ‘preferisco morire’”.

“Più di tutto vi farei provare l’impotenza. Perché ad un certo punto nessun tentativo vale più, non funziona più nulla e rimaniamo lì ad aspettare la fine, prendendocene cura fino all’ultimo battito e respiro. Vorrei provaste compassione per le famiglie che vorrebbero rivedere, anche solo per un secondo, il proprio caro. Potrebbe trovarsi vostro padre, vostra madre, vostro fratello, vostro nonno o un caro amico proprio lì al loro posto.”

Nonostante le numerose vittime e gli ospedali al collasso, c’è ancora qualcuno che nega l’esistenza del virus mettendo in atto comportamenti irresponsabili. La testimonianza di Martina, infermiera all’Ospedale San Leonardo di Castellammare, e come la sua quella di tanti altri, dovrebbe servire ad aprirci gli occhi e capire che: “Il Covid non aspetta, arriva e stravolge. Esiste davvero ed è subdolo.”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. E’ in cerca di notorietà, basta guardare il suo profilo. Certi lavori andrebbero fatti per passione e non per esibizionismo. Sei la vergogna della categoria

  2. Spero che ce l’abbia con il governo, che non manda medici e infermieri a supporto degli ospedali, specie in campania. Perché non è colpa del cittadino se gli ospedali sono pieni di malati covid. Certo c’è sempre quello che non si attiene alle regole e fa di testa sua, ma ci sono le forze dell’ordine preposte a controllarci. Invece per chi inneggia alla chiusura h24 in casa, dico che non è possibile perché molti non ricevono la busta paga a fine mese ma devono “produrre o vendere” per guadagnare a fine mese ( non parlo solo di negozianti). Quindi è vero che tutti dobbiamo fare la stessa parte, ma da soli noi cittadini non ce la facciamo. Se chiudi tutto devi mettere in condizioni a tutti di avere il bonus o la cassa integrazione (molti ancora aspettano i rimborsi del lockdown precedente), se gli ospedali sono pieni devi fare in modo che, il personale ospedaliero lavori in serenità.

  3. Bruno non hai capito una beata …ecco cosa significa parlare senza una soluzione alternativa. Se non riduci i movimenti, soprattutto dei giovani si riempiranno le terapie intensive. purtroppo non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena e non è solo un problema del Governo italiano è un problema che affrontano senza reale soluzione tanti paesi del mondo Quindi poiché non sappiamo Qual è la linea che ci può consentire di abbassare questi dati dobbiamo provare altrimenti, che siano di destra o di sinistra i governanti del mondo sono tutti degli inetti ed incapaci. in questo caso il virus Non sta facendo distinzioni politiche, perciò a me piacerebbe ogni tanto sentire complottisti negazionisti opposizioni varie di qualsiasi appartenenza dire qual è l’alternativa e non un semplice no. Ma ad oggi riescono solo a farsi belli con la protesta ma vorrei vedere loro al posto di chi sta governando e ribadisco in qualsiasi parte del mondo dove i governi sono sia di centro che di destra che di sinistra

  4. Sul suo profilo c’è scritto che ha cominciato a lavorare 2 giorni fa e già comincia a ostentare. Roba da licenziamento

  5. l’unico virus della storia che ha bisogno di essere pubblicizzato h24 su giornali e tv per motivare poi provvedimenti assurdi e inutili, per non dire peggiorativi (sempre a livello sanitario)

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.