Napoli: parla l’ autore del video al Cardarelli: “Io volevo salvarlo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
“Quel video e anche altri li ho girati e anche messi su Facebook per far capire che lì ci trattano come appestati”. Lo sostiene all’Ansa Rosario La Monica, 30enne di Marianella che ha girato il video choc dell’uomo positivo al Coronavirus trovato senza vita in un bagno del pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Secondo il 30enne nell’ospedale ci sono “anziani abbandonati e lasciati soli, come è successo a quel vecchio morto in bagno, che era vivo quando sono entrato”.

“Ho chiesto aiuto ma nessuno mi dava retta”

“Era in stanza con me, – racconta La Monica, anche lui positivo al Coronavirus -, non usciva dal bagno e quindi sono entrato. Non riusciva a respirare perché aveva il Covid. Gli ho buttato dell’acqua in faccia e poi ho chiesto aiuto, ma nessuno mi dava retta. Sono arrivati dopo mezz’ora ed era già morto. Non riesco a sopportarlo”.

Di filmati ne ha girati anche altri “proprio perché, se morivo lì, qualcuno poteva sapere cosa ci stava succedendo”. Ora si trova a casa: è in isolamento in attesa del risultato di un altro tampone. “Dopo quel video – afferma – mi hanno rispedito a casa. Io lì ho anche aiutato una signora che non riusciva a respirare. Ho chiamato i medici e li ho costretti praticamente con la forza a intervenire”.

“Volevo lasciare traccia dello schifo”

“Ho girato quelle immagini perché volevo far vedere quello schifo: quando ho chiesto aiuto nessuno mi dava ascolto, c’è stato pure chi mi ha detto ‘fatti i fatti tuoi’. Ero da due giorni in ospedale – continua l’uomo -, per problemi di respirazione. Quella persona era con me in stanza, insieme con altri vecchietti che io, che stavo meglio, aiutavo”.

“Chiedo scusa ai familiari ma non sapevo cosa fare”

“Chiedo scusa ai familiari, ma non sapevo cosa fare – scrive poi su Facebook La Monica -, non era mia intenzione far vedere loro la morte del padre, ma solo che chi è vecchio è destinato a morire, perché se vai in ospedale e hai un infarto pensano prima ai pazienti Covid e se non hai il Covid lo prenderai sicuro”. Nel post l’uomo chiarisce di essere positivo al Covid e di essere nel frattempo tornato a casa “perché non ho la polmonite e il virus devo curarmelo a casa”.

Indagini in corso

Sulla vicenda sono in corso le indagini della Polizia di Stato di Napoli. Gli inquirenti però hanno deciso di sottoporre a sequestro la salma per un eventuale esame autoptico che può chiarire in maniera inequivocabile quale siano state le cause del decesso.

In corso anche un’indagine interna, come dichiarato dal direttore generale dell’ospedale Cardarelli, Giuseppe Longo: “Ho disposto che la direzione sanitaria eseguisse un’indagine interna, che è già partita e a breve si concluderà, per poter accertare tutti i momenti dalla fase assistenziale, alla fase anche della eventuale raccolta di informazioni per chi possa mai avere ripreso il paziente ormai deceduto. È chiaro – ha spiegato Longo – che gli esiti dell’indagine saranno trasmessi alle autorità competenti per il seguito della loro azione”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. quel video dovrebbe essere mandato ininterrottamente su tutti i tg e quotitiani nazionali, altro che indagini…vorrei sput… in faccia a tutti i negazionisti ed a quei giovani bastardi che continuano ad assembrarsi alimentanto il contagio

  2. certamente adesso il problema è chi ha girato il video e non lo schifo degli ospedali.
    Magari ce ne fossero di pazienti che hanno il coraggio di denunciare.

  3. Ora tutti a dare addosso a Rosario La Monica, 30enne di Marianella che ha girato il video choc dell’uomo positivo al Coronavirus trovato senza vita in un bagno del pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Ma se lui ha sbagliato dal punto di vista etico e morale, ci ha aperto gli occhi a tutti sulla terribile realtà ospedaliera delle nostre parti. Chi dovrebbe sorvegliare all’interno degli ospedali cosa accade realmente ovvero i lautamente retribuiti manager di nomina politica e i politici che lì li hanno messi di cosa dovrebbero essere accusati? Di averci lasciato una sanità da terzo mondo, che ben prima della pandemia soffriva di vistose e gravi lacune ed inefficienze anche nell’indifferenza di noi cittadini, che abbiamo chiuso gli occhi e girato il volto in occasione delle recenti elezioni politiche regionali, dando fiducia esagerata a chi si vantava di aver portato la Campania ad alte vette di efficienza sanitaria e addirittura esempio per l’Italia. Poveri noi, in che mani siamo………………..

  4. Mi domando se questo video girato da questo signore non sarebbe stato messo in rete , la struttura sanitaria ne avrebbe fatta menzione? Bravo e grazie a questo ragazzo che lo ha girato e domando ancora ma De Luca dove si nasconde e non dice niente.

  5. Ho visto le stesse cose in un video sull ospedale di varese con gente nei corridoi sulle barelle…ma ovviamente è nord e nessuno ne parla

  6. poveri noi, cosa hanno fatto, negli anni, con le nostre tasse??! perchè solo ora vengono alla luce queste realtà se esistono da anni, se solo da oggi in poi imparassimo tutti a denunciare, a pretendere gli standard che ci spettano, a sollevarci, tutti in protesta!

  7. Ma avete capito che positivo al covid se ne è tornato a casa?e che cosa ci è andato a fare in ospedale allora?Pensate che in altri ospedali visto il brutto momento sia migliore?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.