La Campania decide di riaprire le scuole, ma ora sono i genitori ad aver paura

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
28
Stampa
Scuola si, scuola no. In queste ore l’Unità di Crisi della Regione Campania ha annunciato che le attività in presenza dei servizi dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria riprenderanno dal 24 novembre, previa effettuazione di screening su base volontaria sul personale docente e non docente e sugli alunni. Per gli ordini e gradi scolastici diversi, l’Unità di crisi regionale all’unanimità ha ritenuto di dover confermare la didattica a distanza.

Ovviamente gli interrogativi sono tanti. E anche i dubbi da parte dei genitori in queste ore con un dibattito acceso sui social. In molti dichiarano: “In zona rossa e con questi contagi ora riapriamo le scuole???”. Oppure: “A che serve lo screening il 24, se poi il 25 potranno essere positivi?”. Ovviamente è sempre errata qualsiasi decisione presa in un momento di confusione generale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

28 COMMENTI

  1. Assurdo, il giorno che viene proclamata la zona rossa tu apri le scuole. Vabbè tanto nessuno li manderà. Solo genitori incoscienti manderebbero i loro figli a scuola in questo momento.

  2. Purtroppo chiudendo i bar sarà triste per le mamme non poter fare colazione, ma finalmente potranno essere social in pieno relax.
    Grazie alla sterile polemica, e le misure blande adottate, si rischia di portare la
    mascherina ancora per molti mesi!

  3. Solo in Campania hanno chiuso tutte le scuole.
    State sereni e soprattutto a casa rispettate le regole.

  4. Per Vincenzo de luca
    Ma facit verament, ma allo stamm a for, in zona gialla le scuole chiuse e mo in zona rossa le apriamo, ma sit asciut pazz. Prego cortesemente la redazione di non censurare.

  5. Si chiude che era zona gialla e si riapre che si è zona rossa….
    Senza parole…ormai altro che navigare a vista…si naviga senza proprio guardare…

  6. I genitori
    Che vogliono mandare i figli a scuola
    compilerànno un autocertificazione in cui rinunciano alle cure per il Covid 19.

  7. Ma di quali genitori parli forse di quelli terrorizzati da de luca? personalmente sono contento, per il bene di mia figlia, che finalmente possa ritornare a scuola. E come me tutti gli amici che conosco. Da marzo ad oggi ha fatto solo 10 giorni in presenza vergogna.

  8. X autocertificazione: mica noi genitori che non vogliamo figli ignoranti siamo negazionisti!!! Che c’entra la rinuncia alle cure! Lei sta proprio da fuori!!! E lo si capisce dal suo commento da ignorante che della scuola non le interessa nulla! Tutta l’Italia va a scuola!!! E se siamo in zona rossa ancora meglio perché i bambini nelle ore extrascolastiche non vanno gironzolando a destra e a manca come ora ma avranno rapporti limitati con conseguente riduzione del rischio, incontrando solo la famiglia e i soliti bambini. Le è sembrato bello scuole chiuse e ludoteche aperte? Ma mi faccia il piacere…

  9. Contati limitati, rischi accettati!
    Meglio la salute che l’istruzione….non si riesce proprio a seguire i figli a casa?
    La gente muore, il 16% dei tamponi risulta positivo e giustamente il problema principale sono i figli a scuola!

  10. … basta che le carte (burocrazia) stanno a posto… tutto il resto non è interessante… ‼️ ‼️ ‼️ Qui, trattasi di demenza e senza dubbio‼️ ‼️ ‼️ Hanno fatto in modo che i genitori litigassero con i genitori, i politicanti godono e gli imbecilli abbondano. La verità è che arriverà 23 Novembre ( anniversario terremoto del 1980) ed emaneranno un’altra proroga per la riapertura dee scuole. Non hanno fatto nulla per la scuola per migliorare la sicurezza igienico/sanitaria, hanno speso un fottio di soldi arricchendo amici degli amici, non funziona nulla e siamo al collasso. Allora, qui non si tratta d’essere negazionisti o altro, qui si butta la croce addosso ai genitori che dovranno, ancora una volta, prendere delle decisioni senza rete (sicurezza). Questa è la semplice grande vergogna!!!
    P. : la redazione è pregata di fare il filtro sulle cose da filtrare e non sulla realtà dei fatti. Grazie

  11. Ma lo capite o no che ci vuole qualcuno che almeno di mattina tenga i bambini? Io e mia moglie purtroppo facciamo un lavoro fondamentale in questo momento che non possiamo fare in modalità smart working come tanti di voi, se non andiamo a lavoro molti di voi ci rimetteranno le penne, quindi noi dobbiamo essere sempre presenti per la collettività e questa società questo stato questi politici ci ripagano mettendoci ogni giorno i bastoni tra le ruote, ma a questo punto meglio abbandonare tutto e si salvi chi può. Non riuscite ad immaginare le difficoltà quotidiane oltre a quelle che già il lavoro ci crea.

  12. Ma dove vive??? lo vuole capire che questa e’ una guerra si o no??? mi dica una cosa??? se vedesse in mezzo alla strada macerie e morti cosa farebbe?? ancora penserebbe che le scuole sono una priorita??? purtroppo per i propri interessi l’essere umano (ignorante) nega anche l’evidenza..Gli americani hanno dovuto portare la popolazione tedesca nei campi di sterminio per far rendere conto di quello che era a conoscenza di tutti ma che si negava…allora…li tenga a casa i figli..ora…. avranno modo di recuperare poi, e sopratutto capiranno da piccoli (a differenza vostra) che in emergenza tutti devono fare sacrifici, anche loro

  13. Quando ha chiuso le scuole, ho protestato vivacemente per aprirle e per dare un futuro ai miei figli. Quando le ha, invece, riaperte, ho protestato vivacemente per chiuderle e per dare un futuro ai miei figli.

  14. X mamma figlia OGM: secondo lei io mando mio figlio di 6 anni a gironzolare a destra e a manca ? Poi rapporti limitati con una classe di 28 bambini? Ma per cortesia .

  15. E vai… speriamo che sia vero.
    Insopportabile chiusura inutile delle scuole. Credo che in tutta Europa siano rimaste aperte ed hanno più contagi di noi.

  16. Riapertura ritardata ad ottobre,poi richiusa per allerta meteo,poi riaperta,poi richiusa per il covid,didattica a distanza che lascia il tempo che trova,mi spiegate un bambino di soli 6 anni per 4 ore al giorno vicino ad un computer,adesso regione rossa riaprono le scuole?????

  17. X tutti quelli che mi hanno risposto contro: qui fate tutti i virtuosi, ma quel che si è visto è che i bambini nei giorni scorsi erano tutti nei parchi a giocare insieme indistintamente, senza alcun riguardo, tra conoscenti e non è i genitori a chiacchierare e sfumazzare tranquillamente. Ieri parco del mercatello stracolmo, per non parlare del corso!!! O meglio ancora nel supermercato anziché autolimitarsi il numero di persone x famiglia si vedevano famiglie intere con bambini in carrozzina e nei carrelli!!! I bambini sono stati penalizzati da subito e x troppo tempo! Volevano chiudere??? Allora tutto e subito! Tanto si è capito che si è incapaci di autolimitarsi!!! Avete bisogno delle imposizioni x regolarvi!

  18. brava signora Mamma di figlia OGM, l’ultimo punto e’ l’unica cosa azzeccata che ha detto finora, io lo ripeto da 40 anni, non meritiamo la democrazia

  19. BUUUU ai genitori deficienti BUUUU
    Dal 23 novembre 1980 restammo a casa fino a marzo 1981.
    Ci siamo laureati lo stesso.

  20. Parlano di guerra, vorrei farvi vedere come vivono certi genitori, alle prese con terapie oncologiche, a chi li lasciano i bambini.. poi ci sono quelli che lavorano entrambi e non possono andare in smart working cone ka mettiamo .il problema che il virus vi ha fatto venire la guerra in testa e non siete piu capaci di razionalizzare , teneteli in mezzo alle giostrine che fate bene

  21. Mio figlio non gironzola. Forse il tuo. Vergogna
    Se non siete idonei manco a tenerli in casa con una pandemia sterilizzatevi

  22. Suo figlio non gironzola e nemmeno la mia, che ha 2 anni e mezzo, e ha dei genitori più che responsabili, che non l’hanno sguinzagliata tra parchi, giostrine e ludoteche a differenza di centinaia di genitori irresponsabili che si sono sentiti liberi di fare qualsiasi cosa anche in piena pandemia solo perché la zona non era stata classificata rossa e non gli era stato imposto di restare a casa!!! Che ignoranza!!! La loro stupidità sta penalizzando tutti… E magari ora sono proprio quelli che dicono ho paura di mandarli a scuola!!! Vergogna!!! Sapete solo offendere senza capire l’essenza dei commenti. L’ignoranza si vede già da qui. È x questo forse che siete disinteressati alla scuola… 👏👏👏

  23. Il commento mi è partito come Anonimo ma ovviamente sono sempre io ad averlo scritto: mamma di figlia OGM!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.