‘No alla chiusura dei parchi a Salerno’ 13 consiglieri chiedono revoca ordinanza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa

Una scelta improvvida, una decisione ingiustificata e poco attenta alle esigenze dei cittadini ed in particolare di quelle delle famiglie dove sono presenti disabili e soggetti con difficoltà cognitive. Ecco in sostanza il giudizio politico della Commissione Statuto e Regolamenti, riunitasi questa mattina, a poche ore di distanza dall’ordinanza emessa dal sindaco di Salerno Enzo Napoli, avente ad oggetto la chiusura dei parchi cittadini e delle ville comunali fino al prossimo 3 dicembre.

Ha introdotto l’argomento il presidente f.f. della commissione Leonardo Gallo, puntando immediatamente il dito contro una misura “contraria alle esigenze dei cittadini ed in particolare delle persone disabili o con problematiche intellettive, che hanno la necessità di usufruire di spazi all’aperto, sicuri e silenziosi”, chiedendo ai consiglieri intervenuti alla riunione di esprimersi sulla vicenda.

Su 16 presenti, ben 13 consiglieri di maggioranza e opposizione, si sono detti favorevoli alla revoca dell’ordinanza del sindaco di Salerno. Una presa di posizione forte e trasversale che ancora una volta mette all’angolo l’attuale giunta Napoli, incapace di dare risposte efficaci ai cittadini salernitani, specie in questa fase così delicata per l’emergenza Covid in essere.

“E’ incredibile come si chiudano i parchi e le ville comunali – ha commentato il consigliere Corrado Naddeo – e poi si lasciano aperte attività commerciali al chiuso e aperte alla fruizione dei cittadini. Se questo provvedimento fosse giustificabile, allora andrebbero chiusi anche il corso Vittorio Emanuele ed il centro storico”.

Alle parole di Naddeo si aggiungono quelle del consigliere Giuseppe Ventura, che ha messo in risalto come da un lato i parchi vengano chiusi, ma dall’altro si lascino aperte le attività commerciali in essi presenti. E così si sono espressi a favore della revoca anche i consiglieri Antonio D’Alessio, Gianpaolo Lambiase, Dante Santoro, Domenico Ventura e Roberto Celano, mentre hanno difeso la scelta del sindaco Napoli i consiglieri Felice Santoro e Veronica Mondany.

Al termine della discussione, non essendo emersa alcuna obiezione da parte dei consiglieri Horace Di Carlo, Antonio Carbonaro, Antonio Cammarota, Luca Sorrentino, Giuseppe Zitarosa, Fabio Polverino e Antonio Fiore, nonostante la sollecitazione del presidente Gallo, lo stesso ha confermato la richiesta di revoca dell’ordinanza, che è stata protocollata e immediatamente trasmessa al gabinetto del primo cittadino.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Questi della maggioranza già iniziano a fare opposizione perché già sanno che non saranno ricandidati?

  2. Miracolo esiste anche l’opposizione a Salerno.
    A parte gli scherzi è giusta la loro protesta. Ingiusta invece questa ordinanza.

  3. michel anonimo e altri: quello che non capite, da gennaio, è che i luoghi aperti sono sicuri, MOLTO piu sicuri di quelli chiusi perchè c’è ricambio d’aria. Lo sapevano pure i sassi, poi vi hanno bruciato il cervello e state a sparare cavolate senza senso. Prima era la distanza, poi la museruola, poi il luogo limitato, poi la museruola + distanza, poi museruola + distanza + limitazione…
    E ancora dovete capire la presa in giro???
    All’aperto, ancor piu se a distanza e con le museruole che tanto vi piacciono, non ci sta nessun pericolo, anzi è al chiuso che ci stanno tutti i patogeni possibili. Lo volete capire o no?
    Queste ordinanze e dpcm hanno solo lo scopo di far credere che ci sia un’emergenza mondiale gravissima in modo da favi vaccinare tutti con i vaccini traccianti digitali, con almeno due dosi all’anno, pensate al guadagno. Infatti già hanno detto che non bastera il vaccino e le museruole con le limitazioni continueranno! Chiedetevi il perchè.. Sarà che molti hanno capito il gioco e non si vaccinano, e quindi devono continuare a terrorizzare finché tutti gli psicolabili imploreranno in ginoccchio di tornare alla vita normale vaccinandosi?
    E pensare che tutte queste cose le dicono alla luce del sole sui loro canali di informazione ufficiali, quelli del FMI, di Davos, dell’OMS, dell’ONU.. lo dicono chiaramente ma gli amici del covid continuano ad accusare chi gli fa notare che sono notizie ufficiali..

  4. Devono rimanere chiusi xché non entrano le bestie con i cani e si chiudono dentro non facendo entrare nessuno che vorrebbe fare sosta x riposarsi!!

  5. Allora, se la decisione di chiudere i parchi non ha raccolto il consenso di tanti, si tratta di un atto simbolico.
    Viceversa se c’è condivisione trattasi di un atto concreto.
    Stessa cosa se io offendo una persona e la stessa per reazione mi da uno schiaffo, allora posso dire che stavo scherzando altrimenti, se non c’è nessuna reazione posso mantenere la mia posizione sulla offesa inflitta.
    È molto semplice, è un approccio molto in voga nella nostra amministrazione, che ovviamente va riconfermata 😂

  6. L ordinanza di un inetto che tanto male ha fatto a salerno.una mezza figura istituzionale che per farsi notare chiude i parchi non sapendo fare altro.un personaggio che mentre il maestro Oren parlava al Verdi mastica chrvingum !
    Si ripresenta? Orribile!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.