Covid. De Magistris: “La Campania andava chiusa già ad agosto”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
La Campania andava chiusa prima. I dati erano inequivocabili già dopo Ferragosto”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a ‘Unomattina’ su Rai 1. Secondo de Magistris “la campagna elettorale non ha aiutato perché fino al 20 settembre è stato tutto sotto silenzio. Poi – ha aggiunto – siamo arrivati a ottobre e all’annuncio del presidente della Regione di un lockdown regionale che poi non ha più fatto e poi abbiamo assistito al ‘giallo Campania’ perché nonostante i dati degli ospedali erano palesemente da zona rossa, noi siamo stati incredibilmente zona gialla e questo non ha aiutato a frenare il contagio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Buttati nel wc pieno di m…. a. Farabutto non hai fatto mai niente, n’è per Napoli n’è per la Campania. Accirt

  2. E poi come cantava vittoria il grande governatore ? Si vergognasse , un governatore così nn esiste al mondo

  3. De magistris stai zitto!! Chiudere la Campania fino al 2030? Che ne pensi? Ma dici proprio corbellerie!! Pur di andare contro De Luca diresti che il sole è freddo e la terra è piatta!!
    Vergognatevi!! Tutti e due!!

  4. Ma De Magistris ci è co ci fa”? Ma questo è quello che ha tenuto Napoli aperta fino a qualche giorno fa’? Ma è quello che voleva scendere in piazza perché De Luca voleva fare il lockdown regionale? Visto che il Sindaco ha potere di intervenire ai sensi dell’art. 50 del TULPS in qualità di massima autorità sanitaria della sua città cosa ha fatto per evitare il contagio, visto che a suo dire nessuno ha fatto nulla? È incredibile, pur di fare un po’ di politica per fare qualche voto per l’anno prossimo si e capaci di calpestare i cittadini e non si ha rispetto neanche per le tante imprese che stanno in sofferenza per la mancata azione anche di questo Sindaco.

  5. Incredibile e che faccia di bronzo.
    La cosa ancora più incredibile è che qualcuno gli da parola.
    Una Napoli città aperta e mo’”????
    Mi dispiace x i napoletani….meritano di meglio.
    Giuseppe

  6. Allora il babbeo Runnerizzato sentenziò la fine del Covid -19 con la mancata trasmissione durante i festeggiamenti della Coppa Italia del Napoli!
    De Magistris non fece nulla per limitare i festeggiamenti sfrenati!
    Ora hanno il coraggio di parlare?
    Senza vergogna!

  7. Lei sig.De Magistris la smetta di fare sceneggiate da meridionale disperso nel sud.lei è pagato dal popolo di Napoli per produrre e fare gli interessi di Napoli,ma vedo che lei dorme non produce è fa la vittima.Lei è licenziato senza reddito di cittadinanza.De Luca si è sempre impegnato nel’interesse del popolo campano.De Luca è un personaggio vicino al popolo coraggioso e meritevole e in molti casi assomiglia a Matteo Salvini

  8. di che parla de magistris? quando ha visto il lungomare pieno di gente un paio di settimana fa cosa ha fatto e detto? nulla.

  9. Sta per mettere il record di comparse in TV, tante critiche ma fatti zero, mi ha deluso. Gli do ragione solo sulle chiusure parziali, è stato dimostrato che chiusa una strada si assembrano in un’altra. Stimo tantissimo De Luca ma non sono convinto che sia vero tutto quello che sta dicendo, sulla carta potrebbero essere anche numeri reali ma in pratica già dalle prime settimane di settembre gli ospedali sono intasati e molte cose non stanno funzionando. Gli operatori sono pochi, alcuni materiali scarseggiano e tutto quello che non è covid è quasi finito nel dimenticatoio, la prevenzione è un lumicino e si rischia di morire anche per un’appendicite. I medici curanti difficilmente ricevono, il sistema sanitario è quasi allo stremo. Colpa del Governo che non ha mai stanziato i fondi necessari negli anni passati? boh! è tutto uno scaricabarile ad iniziare dalla gente che continua a fregarsene di quelli che stanno male, ormai gli spostamenti della folla sono ampiamente prevedibili, come direbbe il governatore tutti col sorrisetto sulla faccia poi quando qualcuno di questi si ammala corrono terrorizzati col pigiamino insieme al resto della famiglia per fare il tampone e se non vengono assistiti subito spaccano tutto o filmano lo scandalo per mandarlo sui social.
    Anche la zona rossa è una barzelletta sono stati chiusi alcuni settori e lasciati aperti tanti altri non essenziali, chiunque può uscire anche per comprare un pallone. Hanno chiuso gli estetisti e lasciato aperto i parrucchieri, un mio conoscente ha preso il covid da un barbiere, purtroppo c’è poco da ridere. Personalmente sono stato sfiorato più volte dal covid in questi mesi, mi sono salvato perchè presto la massima attenzione su molti aspetti che vengono trascurati ma è impossibile riuscirci sempre, è un nemico invisibile e le probabilità di contagio aumentano con l’aumentare dell’epidemia se non si chiude seriamente tutto ci prendiamo in giro, se bisogna penalizzare inutilmente tante attività tanto vale aprire tutto poi il resto sarà frutto della selezione naturale e tra i più sfortunati che avranno le complicazioni sopravviveranno solo i più raccomandati.

  10. Questo ibrido malriuscito fra Masaniello e pulcinella alza il tiro nella distorsione della realtà, adducendo una responsabilità diretta della campagna elettorale regionale.
    Ad Agosto questo esempio di guapparia da film di Mario Merola, andava in giro a protestare per l’obbligo delle mascherine..

  11. x Golem.
    Lasci perdere il grande Mario Merola che ha interpretato le realtà napoletane.De Magistris esprime quella lentezza burocratica e ineficiente di quel costume napoletano che se ne frega di tutto facendo del vittimismo meridionale.De Luca è più apprezzato dal popolo perche uomo attivo e d’azione

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.