Il Covid in Italia è più letale: 4 morti ogni 100 infetti, peggio solo Iran e Messico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Una posizione di cui andare tutt’altro che fieri: l’Italia è al terzo posto nella graduatoria mondiale per tasso di mortalità dei casi Covid. Nel nostro Paese – come titola il sito web corriere.it – il virus è più «cattivo»: 4 morti ogni 100 casi. Numeri peggiori solo in Messico e Iran. In Germania la percentuale è dell’1,6. Tra le spiegazioni, l’anzianità della popolazione e l’efficienza del sistema sanitario.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Al netto delle deficienze della medicina di base e del sistema sanitario, bisogna dire che sul dato incide il fatto che siamo uno dei paesi più anziani al mondo.

  2. La mortalità del Covid è circa lo 0,6%, in tutto il mondo. Questo del 4% è un conto dello fornaio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.