Tamponi, caos prenotazioni: la riapertura delle scuole salernitane resta a rischio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Le prenotazioni per il tampone rapido procedono molto a rilento nel Salernitano, mentre si avvicina la scadenza del 24 novembre. Per la scuola – come titola il quotidiano “Il Mattino” – riapertura in salita. Secondo una prima stima degli istituti, meno del 2 per cento dei docenti dell’infanzia e della prima elementare sarebbe riuscito a prenotare un tampone tramite il numero verde della Regione nelle ultime 24 ore.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Papino il grande bluff fumo con la manovella fumo la pipa fumo di londra fumo di tutto e di più, anche ieri un tamponamento, si c’ero, forse l’argomento è un altro, sorry, colpa del fumo che tiro…con la manovella

  2. Non ne va dritta una. Comincio a credere che veramente ci sarebbe da azzerare tutto e commissariare la regione; altro che lanciafiamme.

  3. Il virus esiste. Sono un testicolino pentito. Tanti come me che hanno usato la strafottenza si sono infettati ed ancor peggio hanno infettato…tanto degli anziani chi se ne frega.

  4. Per togliervi i figli dai piedi siete disposti a :
    1) Stare in attesa per ore per prenotare un fastidioso tampone neanche molto attendibile.
    2) Farlo fare a bambini piccoli in un luogo affollato e con aria non sana;
    3) …un tampone che non è attendibile….pertanto inutile;
    4) mandarli a chiudersi in un’aula strapiena di bambini ….che ovviamente non riusciranno a tenere la mascherina per 5 ore.
    Vi ricordo che a marzo senza casi i vostri figli stavano giustamente a casa ora che siamo pieni di contagio li mandate? Ma che genitori siete? Vergognatevi.
    La scuola è importante ma chi vuole studiare può farlo anche da casa è solo per pochi mesi poi avrete tutta la vita per andare a scuola.

  5. MA UNA COSA DECENTE LA SAPPIAMO FARE.
    ANCHE UN MINIMO PROBLEMA DIVENTA UNA MONTAGNA.
    POI NON MERAVIGLIAMOCI CHE I MEDICI CAMPANI CHE SONO STATI COSTRETTI AD ANDARE VIA, PERCHE’ DALLE NOSTRE PARTI BISOGNA AVERE “IL SANTO IN PARADISO” PER AVERE UNA NOMINA, NON VOGLIONO TORNARE A DARE UNA MANO ALLA LORO TERRA NEL MOMENTO DELLA NECESSITA’.
    FALLIMENTO TOTALE.
    SAREBBE ORA DI FARSI QUALCHE DOMANDA

  6. I medici snobbano la campania perché al sud si vien pagati poco. Al nord i medici hanno avuto un bel po’ di soldini. Non tutti sono eroi purtroppo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.