Ricciardi: “C’è rischio di una terza ondata, è necessario limitare la mobilità”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
C’è il rischio di una terza ondata? “Assolutamente sì” e “sarebbe insostenibile per i nostri ospedali”.

A dirlo Walter Ricciardi, docente di Igiene all’università Cattolica e consigliere del ministro della Salute, intervenuto ai microfoni di Agorà su Rai 3. “La pressione è terribile in tutta Italia – sostiene Ricciardi – soltanto questo mese si sono contagiati 27.000 tra medici e infermieri”.

Secondo Ricciardi, quindi, “è necessario limitare la mobilità. Bisogna fare tutte le cose che servono ma, per il resto, per il prossimo mese tutto il resto deve essere limitato”. Poi, ha aggiunto: “Se c’è qualcuno che con irresponsabilità tende ad assembrarsi, è giusto che ci siano le sanzioni che vanno fatte con adeguatezza”.

“Quello che sta succedendo è un rallentamento dell’aumento” dei contagi da Covid-19 “e l’esperienza ci dice che quando questo succede c’è un appiattimento, quindi c’è un plateau che dura un mese, un mese e mezzo. Dobbiamo perseverare, dipende da noi”, ha spiegato poi Ricciardi.

“Le misure – ha evidenziato – stanno funzionando perché sono differenziate in funzione delle diverse situazioni epidemiologiche. Quindi abbiamo invertito in qualche modo l’aumento non la curva dell’epidemia. Dobbiamo aspettarci adesso un appiattimento. Quando ci sarà la diminuzione potremo parlare di riaperture o di ritorno a una situazione di maggiore normalità”.

Anche Ricciardi sostiene che è necessario riaprire quanto prima le scuole perché è una priorità del Paese: ma sarà possibile farlo “ad alcune condizioni: limitare la circolazione del virus fuori dalle scuole”, quindi in particolare “potenziare i trasporti e scaglionare gli ingressi. Bisogna fare in modo che i ragazzi non si contagino arrivando e uscendo da scuola”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.