Copertura corta, slitta ancora l’inaugurazione del mercato di via Piave a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
La data dell’inaugurazione non c’è ancora, eppure i lavori sono stati ultimati da tempo. Già ai primi di settembre sembrava conclusa l’opera di restyling dell’area mercatale di via Piave a Salerno. Addirittura era stata fissata dal Comune anche una cerimonia in pompa magna, alla presenza del governatore Vincenzo De Luca, prima di San Matteo e delle elezioni regionali. Poi lo slittamento a metà ottobre. Ma anche quella scadenza non è stata rispettata. Siamo a novembre inoltrato, e adesso si scopre – come titola stamattina in prima pagina il quotidiano “La Città” – che la copertura (peraltro già finita sotto accusa per l’acqua piovana che si stagnava, non riuscendo a defluire a causa della mancanza, in un primo momento, delle pluviali) è corta. E pertanto il mercato di via Piave resta chiuso, con gli ambulanti che continuano a essere “parcheggiati” nello spazio di piazza Casalbore, davanti all’ingresso della tribuna del vecchio stadio “Vestuti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. vergognatevi, neanche le misure di un telone sapete prendere. Giorno dopo giorno questa amministrazione dimostra incapacità e poca intelligenza. Speriamo che torni de luca con uno staff capace ed efficiente affinchè salerno possa di nuovo tornare una città pulita ed amministrata con saggezza.
    pulizia strade, parcheggi, controlli seri sul territorio, ecc, ecc non funziona più niente, la città è diventata un letamaio, prima vi erano alberi e fiori, oggi troviamo solo mascherine sporche e cacche di cani ovunque.

  2. Ma chi li progetta i lavori???? Topolino??? Cioè… Peggio della stazione marittima, della cittadella giudiziaria e delle solenni fontane! Ma quanto ci costa tutto ciò?????

  3. … A PARTE CHE MI AVETE GIÀ CENSURATO UN PRECEDENTE POST……
    … vorrei sapere, ma’attuale amministrazione non è di De Luca❓ Non è lui che ha detto che il Sig. Napoli sarebbe stato la continuità della sua amminstrazione❓ Ma veramente fate❓🤔

  4. Incapaci, nemmeno il metro sapete usare che Schifo di amministratori dei ns soldi. Napoli è uguale De Luca perché è lui che lo gestisce ma questi sono i risultati, corti.

  5. Si possono pubblicare i nomi dei progettisti, del direttore dei lavori, del collaudatore e di chi ha suggerito i loro nomi in giunta? Che paghino fino all’ultimo euro per i danni e le spese suppletive necessarie per sanare il risultato della loro ignoranza!!!

  6. La corte dei conti cosa fa? Forse sulla loro cartina geografica han cancellato Salerno, perché qua i danni erariali sono una lista senza fine, a 50 m c’è un trincerone che non è trincerone, non collega da nessuna parte però c’è l’area fitness… Ahahahaha

  7. Ma non era già stato inaugurato dal supermegagovernatore prima delle elezioni?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.