Lutto Maradona, Napoli scende in piazza per ricordarlo. Forte rischio assembramenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Candele davanti al murales di Maradona ai Quartieri Spagnoli, nel cuore di Napoli, per omaggiare Diego, il più grande calciatore del mondo, morto oggi all’età di 60 anni, idolo dei tifosi napoletani per i quali il Pibe de Oro conquistò due scudetti col Napoli. Decine di persone sono arrivate nel rione al centro storico per tributare l’ultimo saluto al campione, nonostante i divieti di spostamento per la zona rossa. Iniziative spontanee di cordoglio per la terribile perdita dell’ex giocatore argentino stanno nascendo in tutta la città, mentre il tam tam corre anche sui social. Si teme il rischio assembramenti in città per i funerali di Maradona.

Fonte fanpage.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Sotto DIO solo Maradona… Vai de Luca a fare lo sceriffo ora Napoli… Grande Napoli dai il giusto saluto al grande Maradona..

  2. Tanta gente vi risponderebbe e chi se ne frega del virus e’ morto il dio del calcio . Dargli torto è solo da stupidi.
    Omaggio al più grande calciatore mai esistito. Ed io nn sono ne napoletano ne tifoso del Napoli . Maradona era il calcio che nn esisterà mai più , adesso x un gol piovono milioni a tanti asini raccomandati

  3. Con tutto il rispetto per Diego, così buttiamo nel cexxo il lockdown (già abbastanza annacquato e poco rispettato) che stiamo facendo….

  4. Ma guarda che la zona rossa integrale non è imposta: il governatore può concordare aree come salerno o altre dove non è zona rossa. Non lo so perché non lo fa.

  5. Che tristezza per tutta questa gente che vuole rispettare le assurde ed inutili regole imposte e non sa più rispettare LE PERSONE. Grande campione , merita un saluto dignitiso, bravi napoletani, continuate cosi e non pensate alle “pecore del virus”

  6. Usciranno i soliti idioti pronti a giustificare una barbarie che il grande e umano Diego non avrebbe mai voluto. Non avremo mai bene con questa Napoli. Acciritv.

  7. E ora De Luca cosa dira’? Mandera’ i carabinieri con il lanciafiamme o giustifichera’ come ha fatto dopo la vittoria del napoli in coppa italia ?

  8. Mi raccomando che la zona rossa sia per Napoli e provincia, senza astio ma non si può fare così, dispiace per Maradona ma non si può onorarlo così in questa situazione. Poi lo dico anche io che lui è stato e sarà sempre il più grande.

  9. Certo proibire ,giustamente, i funerali dei congiunti e poi assistere a tutto questo,e non sentire nessuno commento di chi col lanciafiamme o di chi con i corni rossi ed i pulcinella sulla scrivania….

  10. Mi chiedo Conte cosa possa pensare e in che colore metterebbe Napoli come zona nel futuro DPCM, visto il poco buon senso e rispetto della normativa in questo caso. Per non parlare di DeLuca

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.