Le indicazioni per Natale tra posti a tavola, coprifuoco e messa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Natale e Capodanno con un massimo di sei persone a cena e con tracciamento dei presenti, specie per quelli che potrebbero aver avuto contatti con potenziali positivi. Evitare baci e abbracci sempre e regole uniche per tutta Italia, anche per le zone gialle

FanPage.it scrive: Niente baci, niente abbracci, a tavola massimo sei persone, con tracciamento dei presenti, specie per quelli che potrebbero aver avuto contatti con potenziali positivi al Coronavirus.

Saranno probabilmente così i cenoni di Natale e Capodanno di quest’anno, feste al tempo del Covid. Le anticipazioni che da giorni si susseguono sul dpcm di Natale che il governo sta preparando non lasciano spazio a fraintendimenti: saranno feste natalizie diverse dal solito, sobrie, con regole precise da rispettare per evitare una terza ondata di contagi a gennaio. Messa di Natale vietata, smontate anche le ipotesi circolate nei giorni scorsi di anticipare la celebrazione di qualche ora, e regole uniche per tutta Italia.

Anche riguardo gli spostamenti tra regioni prevale la linea che vuol vietare qualsiasi cosa non davvero indispensabile. Queste le linee guida in arrivo dettate dagli esperti del Comitato tecnico scientifico al governo per impostare il dpcm che sostituirà il testo in scadenza il 3 dicembre. Indicazioni nette, anticipa il Messaggero, che rispondono al “consueto principio di massima precauzione” e che riguarderanno anche le regioni gialle.

“Da parte nostra ci sarà pochissimo spazio alle deroghe rispetto alle misure attuali perché se si inizia a fare eccezioni diventa il caos”, è quanto dicono gli esperti. Probabilmente nei giorni di festa il coprifuoco scatterà un po’ più tardi, si parla di 22.30 o 23, ma nulla per il momento è deciso. Si punta a una mini-estensione per consentire “un ampliamento dei percorsi di vendita” e aumentare gli orari disponibilità dei negozi al fine di evitare gli assembramenti. Circa i festeggiamenti natalizi, l’idea è quella di tavolate con un massimo di 6 partecipanti (bambini esclusi) ed esclusivamente tra parenti stretti (genitori e figli, fratelli e sorelle), a patto che prevalga il buonsenso. I ristoranti resteranno chiusi a Natale e Santo Stefano.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.