Vesuvio che erutta virus da Giletti? De Magistris: “Non mi sono accorto di nulla”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
 “Il Vesuvio che sembra eruttare virus? Un’immagine brutta, di certo sbagliata di cui francamente non mi sono neppure accorto in quanto ero in collegamento dal mio ufficio e non guardavo la scenografia. La trasmissione, però, non è stata affatto contro Napoli.

Anzi si è documentato ieri come altre volte come la cattiva gestione politica della sanità regionale stia danneggiando i cittadini napoletani e gli operatori sanitari. Il disegno è quindi sgradevole ma contestualizzandolo con il tema in trasmissione, non ha nulla a che vedere con le campagne denigratorie nei confronti della città che spesso siamo costretti a leggere, a vedere ed ascoltare”L o. afferma il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando “alcune reazioni apparse on line”, come rileva una nota del Comune, sulla trasmissione Non è l’arena di ieri sera condotta da Massimo Giletti. (ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Sindaco, non hai niente da dire, non è offensivo che il Vesuvio della tua Napoli erutta virus, sei senza palle. Vergognati, e vuoi parlare di De Luca, lavati la bocca, prima di dire solo stronzate contro De Luca.

  2. La trasmissione di Giletti fa sembrare il processo di Biscardi un salotto letterario al confronto. Come sia stato possibile affidargli la prima serata con i tanti giornalisti seri e professionali che ha La7 è un mistero.

  3. Ma come la coreografia non è lui e lui non ha come coreografia Falcone e Borsellino (Loro si Magistrati)

  4. giletti è uno scandalo. la trasmissione una schifezza….ricordo ancora la trasmissione dove invitò l’ex commissario alla sanità calabrese gli faceva le domande e gli diceva pure come rispondere. anti sud per eccellenza e de magistris si presta a questo schifo solo per andare contro de luca.

  5. di fronte ad una questione tanto grave e preoccupante sarebbe bello sapere a chi è venuto in mente di evidenziare una stupidaggine del genere!
    tentativo, alquanto stupido di spostare l’attenzione… per arrivare a cosa?
    Ore di eccellente giornalismo d’inchiesta che denuncia con precisione il malaffare della sanità regionale ed esiste qualcuno che si sofferma ad osservare il disegno in studio..
    E uno scherzo??

  6. Il nostro sindaco De Magistris ha ragione.La mia città Napoli ha enormi problemi da risolvere in questo momento cruciale,come la sanità che va allo sbando e Giletti sta evidenziando questa catastrofe con un giornalismo investigativo e d’inchiesta.Voi salernitani invece vi soffermate a evidenziare che il vesuvio fuma virus e covid e polemizzate su sciocchezze.Vi domando ma perchè non vi indignate del degrado e della delinquenza malavitosa e camorristica che impoverisce la città di Salerno? Il vostro modo di essere è sempre lo stesso.Provinciale e sempre a sud di Napoli.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.