Centro Einaudi: in Italia 600mila famiglie in difficoltà

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La pandemia ha fatto esplodere il risparmio precauzionale. I depositi bancari degli italiani sono cresciuti di 126 miliardi nei 12 mesi terminanti in settembre, nonostante una riduzione del PIL che dovrebbe essere valutata in circa 168 miliardi (122 dei quali gia’ accertati nei primi nove mesi dell’anno). La propensione al risparmio si impenna dall’11,8 al 20 per cento del reddito. E’ il risultato piu’ evidente dell’indagine sul Risparmio degli italiani presentata da Intesa Sanpaolo con il centro Einaudi. Per il 3,1 per cento degli intervistati la crisi sanitaria è  diventata una crisi economica profonda: 600 mila famiglie sono ora potenzialmente in difficoltà. Una famiglia su due è costretta a ricorrere ai risparmi per far fronte alle difficoltà e il 19,4 per cento ha chiesto e ottenuto aiuti economici.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.