Cosa cambia dal 3 dicembre, le ipotesi sulle regole del nuovo dpcm per Natale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Il nuovo Dpcm di Natale sta arrivando, oggi la conferenza con le Regioni per sciogliere gli ultimi nodi. Si va verso una stretta alle misure restrittive dal 20 dicembre al 10 gennaio: coprifuoco dalle 22 alle 6, anche la notte di Natale e di Capodanno, stop agli spostamenti tra Regioni, ristoranti chiusi il 25 e 26 anche nelle zone gialle, riapertura delle scuole rimandata a gennaio e orari prolungati per i negozi.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Se queste sono le ipotesi… in pratica tutto chiuso.
    Il periodo più proficuo dal 20 dicembre al 10 gennaio quando la gente potrebbe muoversi e far girare un poco l’economia da loro ridotta malissimo chiudiamo e stringiamo tutto.
    Ma poi ho pensato, giusto non cambiare niente perchè gli italiani quali soldi dovrebbero spendere se ci hanno ridotto alla miseria?
    Meditate e pensate sempre con la vostra testa.

  2. non capisco come mai la calabria che a detta di tutti ha la sanità più disastrata d’italia non sia in zona rossa? lo vorrei sapere dal ministro speranza che ha inviato gli ispettori in campania ma non si conoscono la risultati

  3. a me sembra proprio il contrario: fatto salvo il 25 e il 26 (ed il 25 non mi sembra che erano in tanti a stare aperti), tutto aperto fino alle 22 e poi ritiratevi tutti a casa. Se questo sarà per sotto ci andranno di nuovo solo bar, ristoranti e affini. E non vi lamentate sempre, stanno ancora a fa le supposizioni, i politici e soprattutto i giornalisti di ogni dove!!!

  4. A noi campani poco interessa della terza o quarta ondata….
    Noi abbiamo Papino che fa i miracoli, che si muove prima e meglio degli altri, che ha gestito la Sanità Ecccceeeeezzzzzionale, che dice che siamo e dobbiamo essere primi in Italia su tutto, che abbiamo L’orgoglio Campano.
    Noi abbiamo Papino che ci fa divertire tanto con i suoi monologhi esilaranti e ci fa dimenticare, con i lavaggi di cervello, che stiamo rovinati……

  5. il problema era di facile lettura tutti aperti,controlli serrati su divieti di affollamento,uso di mascherine e potenziamento di mezzi pubblici con rigoroso rispetto delle distanze,non si sarebbe arrivati al default dell’economia,ora chi volete che spenda soldi anche se c’e’ la 13esima?le prospettive sono nerissime e se fossi nei commercianti rimerrei chiuso ma non solo quelli penalizzati fino ad ora ma tutti gli operatori,dal bar al cazolaio,uno con i ristori del governo non ci fai niente due le tasse te le prorogheranno ad aprile ma sempre le pretendono,vorrei vedere tutti questi politici,questi virologi intervistati a pagamento se gli tagliassero gli stipendi!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. Si devono il governo e finanziarsi le loro corrente politiche e se nn chiudono tto nn anno i 200&9 miliardi di euro ecco ci sarà qsta epidemia ma se c’è nn va a telecomando se c’è c’è e basta

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.