Nuovo Dpcm, Sileri: regioni non faranno sgambetti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Non credo ci saranno sgambetti da parte delle Regioni. Ci sono esigenze locali e qualcuno è più svantaggiato di altri. Ma di fronte allo svantaggio reale, cioè 600-700-800 morti al giorno e scarsità posti letto nei posti di terapia intensiva, credo che nessuna Regione si possa mettere di traverso alle misure che il governo ha previsto nell’ultimo decreto”.

Cosi’ il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, durante ‘War Room’, il format web di Enrico Cisnetto andato in onda questo pomeriggio sul sito war-room.it, Facebook e Youtube.

“Rispetto all’inizio della pandemia il dialogo con le regioni è migliorato molto, le decisioni sono più condivise. Per quanto riguarda la distribuzione del vaccino – ha concluso il viceministro – questa sara’ coordinata con vigore a livello centrale, ma certo poi il personale sanitario che se ne occuperà sarà regionale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.