Passaggio di colore delle regioni: cosa cambia tra zona arancione e gialla

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Dal 6 dicembre diventano zona arancione Campania, Toscana, Valle D’Aosta e Provincia Autonoma di Bolzano, mentre Emilia-Romagna, Friuli-Venezia-Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano al giallo. Tra spostamenti consentiti o meno e riapertura di alcune attività:

Per coloro che dall’arancione diventano gialli, la grande novità è che non sono più vietati gli spostamenti al di fuori del proprio comune e non è più necessaria l’autocertificazione. Resta invece la chiusura notturna dalla 22 alle 5 del mattino

Circolare durante il coprifuoco o per raggiungere aree rosse o arancioni è consentito solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute

Tornano aperti i ristoranti, bar e pasticcerie, ma solo dalle ore 5 alle 18. Porte aperte anche per le attività di vendita di prodotti non necessari, come i negozi di abbigliamento o giocattoli

Ristoranti, pub e altre attività di ristorazione possono però offrire solo il servizio di asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza limiti di orario

Nelle giornate festive e prefestive restano chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno di centri commerciali e i mercati, a eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole

Sui mezzi pubblici resta valido il limite di capienza al 50%, ma in questa categoria non rientrano gli scuolabus e i mezzi di trasporto scolastico

Per le regioni che dal rosso passano all’arancione, invece, resta il divieto di entrare e uscire dal proprio comune di residenza o domicilio, a eccezione di  “comprovate esigenze” di lavoro, salute e urgenza. All’interno del proprio comune si può circolare senza obbligo di autocertificazione

Permessa la didattica in presenza anche agli studenti di seconda e terza media. Mentre per quanto riguarda lo sport, si può fare attività motoria e sportiva all’interno del proprio comune e all’aperto. Continuano invece a restare chiuse palestre e piscine sia in zona arancione che gialla

In zona arancione bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie restano chiusi, mentre sono aperte mense e catering. È permessa la consegna a domicilio e, fino alle 22, l’asporto. Tornano ad aprire tutti i negozi e i centri commerciali, che però devono restare chiusi nei giorni festivi e prefestivi

Le distinzioni tra zone gialle e arancioni non saranno attive, però, nel periodo dal 21 dicembre al 6 gennaio, come è stato stabilito dal dpcm 3 dicembre. In questo periodo, indipendentemente dal colore, saranno vietati tutti gli spostamenti tra regioni anche per raggiungere le seconde case, sarà permesso solo tornare nel proprio luogo di residenza o domicilio. Il 25 e 26 dicembre e il primo gennaio sarà vietato anche uscire dal proprio comune

Dal 7 gennaio le scuole superiori e professionali torneranno alle lezioni in presenza, mentre fino a quella data, la didattica resterà a distanza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.