I presidi salernitani bocciano il governo: “Assurdo prolungare lezioni fino a luglio”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Lezioni prolungate a luglio, i presidi degli istituti salernitani – come titola il quotidiano “Il Mattino” – bocciano il governo: “Si tratta di un’idea assurda”. Intanto sono partiti  i lavori della cabina di regia che si istituirà in Prefettura per l’avvio regolare delle lezioni alle superiori da dopo l’Epifania. Primo obiettivo è quello di completare una ricognizione completa di tutti gli studenti pendolari della provincia su un bacino di utenza di circa 57mila studenti di licei e istituti tecnico-professionali.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Cosa ci sarebbe mai di assurdo? Per una vita siamo andati a scuola da ottobre a fine giugno ed anche di sabato, e non mi sembra che ne siamo stati traumatizzati. Qui il discorso è che la scuola, specie a Salerno, è crollata ed il gap non lo recupereremo piú. Qui si ascoltano mamme ansiose e professori sfaticati, e non invece i tanti bravi che ci sono. Qui la legge nazionale è considerata nemica e vogliamo vivere nel regno monarchico delle due Sicilie solo che, allora, avevamo i Borboni, illuminati e democratici, ora abbiamo lo sceriffo e la sua corte di sudditi

  2. l’unica categoria in italia che lavora 9 mesi e prende lo stipendio su 12..mahh. Gli studenti???? a scuola anche ad agosto come tutti quelli che lavorano

  3. Non toccate le vacanze agli insegnanti..

  4. certo, la scuola è indispensabile e formativa, ma sempre se sussistono i margini di sicurezza e mezzi adeguati a salvaguardare la salute dei professori, studenti e genitori.
    non è il caso di riaprire tutte le scuole, è sufficiente dal 7 gennaio riaprire elementari, prima media e solo le prime di istituti superiori.
    i grandi sono in grado di continuare a studiare a distanza. hanno acquisito la capacità adeguata a svolgere seriamente le lezioni fuori dalle classi.
    una riapertura totale certamente sarà una tragedia, l’italia ha bisogno di adeguare le strutture, I MEZZI PUBBLICI e tutti gli altri servizi per rendere meno pericoloso lo spostamento.
    la ministra non è proprio convinta o non capisce la pericolosità di riaprire tutto, chi proteggerà genitori e nonni? stia buona e non faccia la prima donna, la situazione in cui ci troviamo non consente passi lunghi. basta, gli allievi delle superiori, in caso di riapertura, insieme ai docenti sono disposti a programmare una mobilitazione nazionale, per impedire una catastrofe.

  5. Dovessero riprendere a lavorare seriamente, non sia mai. Meglio ora che basta uno starnuto per mettere in quarantena una classe, ma dopo le feste eh.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.