Scuole chiuse: Codacons diffida il presidente De Luca e 5 sindaci

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Il Codacons ha diffidato il  presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ma anche ai sindaci dei 5 capoluoghi di provincia che non riapriranno le scuole

La diffida al Presidente della Regione Campania e ai cinque sindaci dei capoluoghi di provincia è stata inoltrata questa mattina. L’Avv. Matteo Marchetti, Vicesegretario Nazionale, dichiara: “Il DPCM del 03/12/2020 è chiaro, si sarebbero dovute riaprire le scuole fino alla terza media dal 9/12/2020R mentre dal 7/01/2020 dovranno essere le secondarie di II° grado ad aprire mantenendo una piccola percentuale in dad. Nel caso in cui le scuole non dovessero riaprire si adirà l’autorità giudiziaria competente unitamente a tutti colori che già numerosissimi hanno risposto ai nostri appelli.

Questa è una battaglia di civiltà, siamo l’unica regione d’Europa a non aver mandato i propri figli a scuola, tra l’altro una regione che ha una povertà educativa così alta da raggiungere livelli allarmanti. Ma la cosa ancora più grave è che i nostri ragazzi stanno subendo per decisioni sbagliate un danno enorme alla loro formazione forse incolmabile nei confronti di studenti delle altre realtà regionali”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Perfettamente d’accordo!! Gli studenti devono stare a scuola!! Non si ammalano, non trasmettono il virus( pubblicato uno studio sulla rivista scientifica Nature), dunque perché dovrebbero stare a casa? Per la pseudo paura di alcune mamme?

  2. A parte che le scuole italiane sovraffollate non sono paragonabili a quelle di altri paesi, comunque l’articolo di Nature non dice che i ragazzi a scuola non si ammalano o non trasmettono il virus. Dice semplicemente che le scuole non sono focolai privilegiati dal virus, ma luoghi di contagio come tanti altri:
    ““I dati raccolti in tutto il mondo suggeriscono sempre più che le scuole non sono punti caldi per le infezioni da coronavirus” e “quando si verificano focolai, per lo più provocano solo un piccolo numero di persone che si ammalano”.

    Ad affermarlo è un articolo pubblicato sul sito internet della nota rivista di settore Nature, che sintetizza le evidenze fino ad oggi raccolte, sottolineando però che i bambini oltre i 12 anni, hanno maggiori probabilità rispetto a quelli molto piccoli di trasmettere il Sars-Cov-2.

    Le scuole e gli asili nido sembrano fornire un ambiente ideale per la trasmissione del coronavirus, afferma Walter Haas, epidemiologo di malattie infettive presso il Robert Koch Institute di Berlino.

    Tuttavia, a livello globale, le infezioni da Covid-19 sono ancora molto più basse tra i bambini che tra gli adulti e “sembrano piuttosto seguire la situazione che guidarla”.

    I dati raccolti hanno dimostrato, si legge su Nature, che “anche nei luoghi in cui le infezioni della comunitò sono in aumento, i focolai nelle scuole erano rari, in particolare quando venivano prese precauzioni per ridurre la trasmissione”. “

  3. che siate maledetti in eterno, migliaia di anziani morti per la vs libertà di ….egoisti ed assassini questo siete

  4. Anonimo lei è proprio ignorante!! Noi parliamo di scienze e lei ci offende senza senso!! Che pover’uomo!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.