La Campania resta ‘arancione’. Ecco le Regioni che cambiano colore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
È quasi ufficiale: quattro Regioni tornano in zona gialla, una in arancione. Gli ultimi dati del monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità hanno confermato la tendenza positiva delle ultime settimane, con l’indice Rt misurato sui casi di Covid-19 sintomatici che è sceso fino a 0,82. Ma attenzione, sono ancora a rischio alto: Emilia Romagna, Provincia di Trento, Puglia, Sardegna e Veneto.

E sono molte anche le Regioni con livello di rischio moderato: Abruzzo, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia di Bolzano, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle D’Aosta. In base ai diversi scenari, però, si decide se le misure restrittive devono essere quelle della zona rossa, arancione o gialla. Così è arrivato il via libera del ministro della Salute, Roberto Speranza, al cambio di colore di alcune Regioni, di cui si parlava già da giorni.

Lombardia, Piemonte, Basilicata e Calabria passano in zona gialla, l’Abruzzo torna in zona arancione, dopo una settimana di polemiche e botta e risposta tra il presidente della Regione, Marco Marsilio, e diversi ministri del Governo. Niente da fare per la Campania e la Toscana, che restano in zona arancione nonostante i dati negli ultimi giorni facessero ben sperare. Lo scrive Fanpage.it

Cosa cambia per le Regioni che passano da zona arancione a zona gialla

Lombardia, Piemonte, Basilicata e Calabria passano in zona gialla. Con il cambio di colore le misure restrittive vengono allentate e riportate al livello più basso, le regole da seguire sono quelle che sono valide in tutta Italia. Torna la libera circolazione per gli abitanti in tutta la Regione, senza doversi giustificare con l’autocertificazione per uscire dal proprio Comune. Riaprono ristoranti, bar e pasticcerie, che possono accogliere clienti solo fino alle 18, poi è previsto l’asporto fino alle 22.

Resta in vigore il coprifuoco nelle ore notturne: dalle 22 alle 5. Le altre regole per la zona gialla sono: chiusura per piscine e palestre, musei, cinema e teatri, ma anche i centri commerciali nei weekend. Mezzi pubblici con capienza al 50% e didattica a distanza per gli alunni delle scuole superiori.

I colori delle Regioni italiane: quali sono in zona gialla, arancione e rossa
La previsione che voleva tutta l’Italia in zona gialla per le festività natalizie si sta piano piano avverando, con gli ultimi cambi di colore, infatti, la penisola schiarisce sempre di più. Da domenica 13 dicembre, dopo che anche Lombardia, Piemonte, Basilicata, Calabria e Abruzzo avranno cambiato colore, la situazione sul territorio italiano sarà la seguente: Valle d’Aosta, Provincia di Bolzano, Campania, Abruzzo e Toscana in zona arancione; Piemonte, Lombardia, Provincia di Trento, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Liguria, Basilicata, Calabria, Umbria, Marche, Lazio, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna in zona gialla. Nessuna Regione è più in zona rossa.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Papino Silvio il grande bluff fumo con la manovella fumo la pipa fumo di londra fumo di tutto e di più, sono più fumato dei figli delle chiancarelle, non dustinguo i colori…nessuno si è accorto, a parte i commercianti chiusi, se eravamo rossi arancioni e gialli…ieri a pastena c’era il traffico che ho pensato avessero accesp le luci d’artista….ho scritto silvio? Lapsus froidiano, sorry

  2. Tutte diventate gialle la Campania no… mah! Eppure abbiamo uno dei tassi percentuali più bassi di contagio e tanti posti letto liberi

  3. Scusatemi vogliamo fare anche per le tasse i cori???? Perché se ci obbligate a stare a casa, non vi lamentate se le tasse non possiamo pagarle… Inoltre poi sento per televisione che l’ex ilva sganciato tutti questi soldi…. Nostri!!!!

  4. Lombardia addirittura zona gialla e noi confermati in zona arancione!!!Tutta Italia è zona gialla, compreso il Veneto che in questi ultimi giorni è diventata la regione con il più numero alto di contagi, solo noi e la Toscana e che con le piccole regioni quali la valle d’Aosta,la provincia di Bolzano e l’Abruzzo proveniente dalla zona rossa siamo in zona arancione.Ripeto mentre quasi tutta l’Italia è zona gialla, noi visto anche i numeri in netto miglioramento ringraziando Dio,siamo zona arancione?Anche in questo periodo di festività molti negozi qui da noi devono continuare a stare chiusi!

  5. Gialla anche la calabria… ma allora tanto male non stava, giusto x piazzare un nuovo commissario!!! Si.. MONTALBANO!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.