Salerno. Solidarietà: Avvio campagna tesseramento “A Natale (Ama Come) Puoi”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’associazione di volontariato socio-sanitario e culturale “Ama come puoi” ha dato ufficialmente inizio alla campagna di tesseramento “A Natale (ama come) puoi”, al fine di coinvolgere nuovi soci nelle numerosissime e varie attività di beneficenza in programma per il prossimo anno.

Le opere realizzate finora dalla presidente Carmen Mirabella vanno dalla costruzione di una scuola primaria e dal rifornimento di attrezzature per una scuola materna, all’invio di strumentari medico-chirurgici come alla consegna di pozzi d’acqua potabile e di campi coltivabili, fino all’organizzazione di interventi chirurgici salvavita e protesici. Nel quotidiano, Ama come puoi raccoglie donazioni anche per il sostegno alimentare delle famiglie più indigenti e per l’invio container contenenti capi d’abbigliamento, generi alimentari e medicinali. L’associazione organizza aste, vendite di prodotti artigianali e gadget creati con le stoffe ivoriane, oltre ad eventi di beneficenza nel territorio di Pontecagnano Faiano e Montecorvino Pugliano; recentemente, proprio dal Comune di Pontecagnano Faiano Ama come puoi ha ricevuto 100 banchi per le scuole materne e primarie del dipartimento di Koun Fao. Ama come puoi sostiene a distanza 160 bambini e adolescenti della Costa d’Avorio

Tra gli obiettivi da raggiungere, rispetto ai quali il contributo dei soci sarà fondamentale, vi sarà in particolare la costruzione dell’ospedale sociale “Sainte Marie Mère de Dieu” in Costa d’Avorio, che garantirà il diritto alla salute sottoforma di cure ospedaliere gratuite e assistenza sanitaria per tutti gli abitanti costretti per ora a percorrere distanze come Napoli-Milano per essere assistiti. Ad essere inaugurati per primi saranno i reparti di pediatria e ginecologia; i lavori verranno seguiti, documentati e condivisi con i soci passo dopo passo.

Cosa voglia dire rispondere all’appello di Ama come Puoi lo abbiamo chiesto alla presidente Mirabella, che ha conosciuto direttamente le comunità che sostiene: “Ciascuno, secondo le proprie possibilità e a suo modo, può fare i suoi “atti d’amore”, praticando la solidarietà e contribuendo a rimpinguare la dignità e lo stimolo alla vita di quelle collettività costrette a convivere con difficoltà enormi e strutturali dal punto di vista economico, sanitario e scolastico”.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.