La Salernitana soffre di vertigini: a Brescia inguardabile la capolista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
28
Stampa
La Salernitana a Brescia esce con le ossa rotte in uno dei primi tre match terribili che aspettano i granata. Gli uomini di Castori hanno dimostrato di soffrire di alta quota e cosi il Brescia dall’inizio ha ha sfruttato le vertigini dei campani infilando la difesa dai primissimi minuti e trovando il vantaggio al 3’ con Van Der Looi. Gli ospiti sbandano e rischiano di capitolare più volte fino al 21’ quando Spalek raddoppia. Fino al 35’ è solo Brescia, con una difesa quella salernitana a dir poco imbarazzante. A fine ripresa Tutino su rigore sembra riaprire il match. Ma nella ripresa lo spartito della gara è lo stesso. Solo rondinelle in campo e campani troppo attendisti. I numerosi cambi da ambo le parti non cambiano le dinamiche. Anzi è il Brescia di Dionigi a trovare il tris con il subentrato Bjarnason. Inutili gli ingressi di Antonucci e Giannetti nel finale. Termina con la Salernitana che fa un vistoso passo indietro in terra lombarda.

La vigilia del match del Rigamonti presenta un Brescia in zona retrocessione e la Salernitana prima in classifica. Nessuno avrebbe pronosticato uno scenario del genere dopo dieci giornate di campionato. Oggi tra i lombardi l’esordio di Dionigi, accompagnato dalle critiche di un ex come Gigi Cagni che, in una intervista, ha invitato l’ambiente a ricompattarsi per evitare sgradite sorprese come la retrocessione. Ma l’avversario è quello dei meno agevoli per le rondinelle anche se i campani lamentano qualche defezione.

Cinque assenze infatti per Castori, costretto a fare a meno di Veseli, Schiavone, Karo, Micai, ma soprattutto dell’esterno Lombardi. Per il calciatore un 2020 da dimenticare, con tre infortuni muscolari gravissimi e la paura di dover rinviare di diversi mesi il suo rientro in campo. Squadra che vince non si cambia e, dopo tre successi di fila, il mister opterà ancora per il 3-5-2 riconfermando Gyomber in difesa ma non Mantovani sostituito da Aya, con il redivivo Bogdan terzo di retroguardia. Dziczek opera in cabina di regia con Di Tacchio al suo fianco mentre Casasola e Kupisz fungeranno da esterni. Non c’è Andrè Anderson a supporto della coppia d’attacco formata ovviamente da Djuric e Tutino ma ecco a sorpresa Cicerelli.

Nelle rondinelle assente per via del covid-19 Alfredo Donnarumma (grande ex della partita) e il centrocampista Bisoli, molto elogiato dall’avversario Castori nella conferenza stampa di ieri. Pur avendo giocato martedì e su un terreno di gioco pesantissimo, il mister Dionigi dovrà chiedere un sacrificio ai giocatori a disposizione. Scontato l’impiego di Sabelli e Martella sulle corsie esterne, mentre Dessena dovrà supportare la manovra senza mai dimenticare la fase di non possesso. In avanti Ragusa con l’intoccabile Torregrossa. Detterò i tempi Van Der looi.

Arbitrerà l’incontro il signor Aureliano di Bologna.

LA PARTITA

Minuto di raccoglimento al Rigamonti in memoria del compianto Paolo Rossi scomparso l’altro ieri. Commozione negli occhi dei giocatori in campo. Pronti via e Brescia subito in partita. Martella e Torregrossa impegnano Belec che si salva. Ma un minuto dopo Van der Looi da una ribattuta in seguito ad un angolo ribadisce in rete. Casasola di testa prova asuonare la carica ma non va. Al 21’ magia di Torregrossa che apre per Sabelli, cross al centro respinto da Bogdan, palla raccolta da Spalek che di testa fa 2-0. Sempre Torregrossa uomo assist innesca Jagiello, Belec salva il tris. Ci prova dalla distanza poco dopo Martella con il portiere granata fuori posizione, sfera out. Dopo la mezz’ora Sabelli imprendibile si beve la difesa ma prende il palo. Bisogna attendere il 33’ per vedere all’opera Tutino, palla deviata. Primo giallo del match per Ragusa. Cicerelli in spaccata prova a riaprire la contesa. Al 42’ atterrato Di Tacchio in area, Aureliano decreta il penalty. Batte Tutino che sigla il 2-1 riaprendo il match quando termina la prima frazione.

SECONDO TEMPO

Nei granata in campo Anderson per Cicerelli. Riparte subito in attacco il Brescia con Ragusa pericolosissimo. Giallo anche per Di Tacchio. Dopo un contropiede sciupato da Tutino, giallo anche per Anderson. Jagiello sfiora il tris mentre esce Ragusa entra Aya, esce Spalek ed entra Bjarnason poi Jagiello lascia il campo per Mangraviti. Castori passa al 4-4-2 inserendo Lopez per Bogdan e Di Tacchio per Capezzi. Anche Dessena sul taccuino di Aureliano. Bjarnason al 75’ in slalom in area buca per il 3-1 Belec. Granata impalpabili in difesa. Cambio nel Brescia: esce Dessena, entra Labojko. Doppio cambio nella Salernitana: escono Tutino e Casasola, entrano Antonucci e Giannetti. Ma i granata non ne hanno più e perdono il secondo match stagionale-

LE FORMAZIONI UFFICIALI

BRESCIA (4-3-3): Jororen; Sabelli, Chancellor, Mateju, Martella (45′ st Verzeni); Dessena (32′ st Labojko), Van de Looi, Jagiello (24′ st Mangraviti); Spalek (24′ st Ayè), Torregrossa, Ragusa (24′ st Bjarnason). In panchina: Kotnik, Ghezzi, Zmhral. Allenatore: Dionigi.

SALERNITANA: (3-5-2): Belec; Bogdan (25′ st Lopez), Gyomber, Aya; Kupisz, Dziczek, Di Tacchio (25′ st Capezzi), Cicerelli (1′ st Anderson), Casasola (42′ st Antonucci); Tutino (42′ st Giannetti), Djuric. In panchina: Adamonis, Mantovani, Baraye, Iannoni, Barone, Gondo. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Aureliano di Bologna (assistenti Sechi e Ruggieri – IV uomo: Gariglio.

RETI: 3′ pt Van de Looi (B), 21′ pt Spalek (B), 43′ st rig. Tutino (S), 31′ st Bjarnason (B)

NOTE.  Ammoniti: Ragusa (B), Di Tacchio (S), Anderson (S), Dessena (B). Angoli: 9-6. Recupero: 0′ pt – 3′ st

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

28 COMMENTI

  1. Senza essere contro o pro Lotito, ci sono almeno 6/7 squadre con organici superiori al nostro…..chi non lo vede dovrebbe dedicarsi all’ippica!
    Il Brescia solo in attacco ha Ragusa, Torregrossa e Donnaruma, nulla toglie al nostro reparto offensivo che è migliorato con l’innesto di Tutino.
    La difesa è stata sistemata, ma abbiamo un centrocampo da salvezza, nulla di più!
    Ora se vogliono ambire alla serie A o a Playoff da protagonisti devono prendere almeno 3 elementi di qualità, due di sicuro a centrocampo, altrimenti raggiungiamo il prima possibile la salvezza spassionatamente!

  2. pensierino per i fans di Lotito, mi sono risvegliato dal letargo perché la realtà sta prendendo forma e al termine di queste tre partite, lo scenario sarà completo. E’ una squadra da salvezza risicata, i risultati ottenuti finora sono frutto di un grandissimo c…o. abbiamo rubato punti a tutti (Cremonese, Ascoli,Cosenza,Cittadella……..) senza contare la Reggiana. tutti ci hanno messo sotto con il gioco, perché il nostro non é che fa schifo, ma semplicemente non esiste. si gioca così in II categoria.
    ma addò c’appresentamm’
    adesso potete dire tutto quello che volete, non me frega un c…o .

  3. … Sicuramente bene
    Senza polemiche, ci vogliono 100 aya per mezzo Mantovani…

  4. Il non gioco di Castori, palla lunga e vediamo che succede, insieme ad una buona dose di fortuna, ha permesso alla Salernitana di trovarsi in vetta. Quando poi, come oggi, affronti squadre tecnicamente più forti, è Castori o sbaglia anche la posizione in campo di calciatori, Cicerelli e Dzicek su tutti, soccombi. Purtroppo credo che capiterà ancora. Senza un’idea di gioco e con un organico da rinforzare soprattutto a centrocampo, credo che non si vada lontano

  5. Non avevo scritto nulla per non dare adito a qualche buontempone di definirmi gufo ecc., ma vedo che non sono il solo a pensare che il primato e’ frutto del caso e del c..o che ha Castori, perche’ io continuo a sostenere che non ne capisce di calcio. Ero contento del primato ma in cuor mio sapevo che non sarebbe durato a lungo, senza gioco, poco reattivi, passaggi sbagliati, monotematici (lancio lungo e speriamo che Djuric la spizza bene o Tutino brucia il difensore), le squadre normali e scarse contro di noi sembrano giganti, figuriamoci quando incontriamo squadre vere (vedi spal). se noi tifosi facessimo finta di nulla non saremmo onesti intellettualmente. E purtroppo, devo dissentire con l’amico che invocava dei centrocampisti buoni al mercato di gennaio, e a che servono? Se non fai gioco e lanci sempre lungo a che servono i centrocampisti? Io spero che facciamo presto punti imortanti per una salvezza. Parafrasando il gruppo musicale di Salerno: primi per caso!

  6. SQUADRA DA METÀ CLASSIFICA COME SCIENTIFICAMENTE COSTRUITA OGNI ANNO. AVVIO IN SORDINA PER POI PRECIPITARE E ASSESTARSI. E CHEST’E’

  7. Sicuramente la Salernitana è inferiore alle squadre che hai citato!!! Nessuno ha mai detto il contrario!!! la cosa triste che tu ed altri venite fuori insieme ai napoletani, i nocerini e i cavaioli quando la Salernitana perde….io non mi ritengo fans di lotito !! ma sono tifoso della Salernitana e non l abbandonerò mai!!al contrario
    di come hai fatto tu insieme ai tuoi compari….al momento lotito garantisce il calcio a Salerno e me lo tengo!! Non c’è nessuno adesso interessato a rilevare la società e non c’era nessuno 10 anni fa quando la diedero gratis!!! Da come scrivi si evince che sei un gufo visto che stai aspettando con ansia le prossime sconfitte della Salernitana!!!

  8. Non esageriamo la salernitana contro il cosenza ed il.cittadella ha giocato bene, concedendo poco.Il punto che non abbiamo ricambi ed alcuni giocatori dovrebbero andare via …cosi come e messa possiamo arrivare tra la 6 7 posizione non di piu .D altronde non mi sono mai illuso , ma Castori c entra poco ….

  9. Ma la Cavaiolese dove gioca?
    Come sta in classifica?
    😂😂😂pensate ai Dilettanti altro che Della Valle, voi aspettate Della Montagna? 😂😂😂

  10. … come potete notare una partita la possono perdere tutti, quindi chiurit u ces e facitv na vrancat i ca@@ vuostr…

  11. SIGNORI DIAMO TEMPO AL TEMPO I FATTI LI DEVE FARE LA SOCIETA’ NOI TIFOSI IN QUESTO MOMENTO DOBBIAMO SOLO SAPER ATTENDERE….
    SEMPRE FORZA SALERNITANA !!!

  12. Inutile che cambi nome …sei il solito cretino.
    In una sconfitta fa piacere che scrivi ….significa che rodi dell’invidia e che la tua squadretta non ti appaga.

  13. Il Cittadella batte la Spa e noi primi in classifica nonostante la sconfitta.
    Chissà come si sente….io godo come un matto.
    Forza Salernitana.
    PS: mi viene anche da ridere…risate granata!

  14. tutti possono perdere una partita, vedi la SPAL con il Cittadella, quindi, le somme si fanno alla fine!

  15. Fabio 69 anche tu come pochi hai capito tutto…fin quando ci sarà quel maiale bisogna sperare per la serie B chell che a saliern ancor nun è capit nisciun

  16. Nessuna sconfitta potrà scalfire la nostra fede!!! Oggi è andata così, ma si resta sempre fieri, orgogliosi e innamorati tifosi della nostra Salernitana, la squadra della nostra terra!!!
    Forza Salernitana, sempre!! 🇱🇻❤️

  17. Chi asseriva che lo squadrone Spal e tante altre non avevano rivali.
    Hanno perso o pareggiato e la Salernitana è ancora in testa!
    Fortuna? Forse …..ma la serie B è questa : nulla è scontato.
    A gennaio servirebbe un centrocampista di qualità o mezza punta e per me il polacco e di tacchio non possono giocare insieme.
    Forza Salernitana.

  18. Primi di gennaio e questi vanno via.
    Poi si iniza a far sul serio.
    Calma e gesso fratelli granata. Stavolta la ruota gira.
    Mi dispiace non potervi dire di più, vi dico solo che da come ho saputo ieri sera non ho dormito.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.