De Luca da Fazio: «Se festeggiamo il Natale avremo altri 10mila morti»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
«Dobbiamo parlare con i nostri concittadini un linguaggio di verità: per tutti noi non vivere il Natale come sempre è una grande sofferenza, ma se vogliamo godere il calore di Natale quest’anno apriremo le porte delle terapie intensive a metà gennaio e le porte dei cimiteri per altri 10mila decessi per Covid». Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a Che tempo che fa su Rai 3.

«Parliamo con grande brutale chiarezza, altrimenti non ci capiamo. Se non abbiamo rigore in queste due settimane decisive, avremo una terza ondata ancora più virulenta di quella che abbiamo conosciuto, per due ragioni: perché apriamo le scuole e perché a fine dicembre inizio gennaio avremo il picco dell’influenza stagionale. Se ci troviamo con il picco dell’influenza, le scuole aperte e il contagio che riprende noi avremo una situazione davvero estremamente pesante», ha aggiunto De Luca.

«Se il Governo decide di lasciare la mobilità per i comuni sotto i 5mila abitanti, a mio parere dobbiamo aprire a Palazzo Chigi una sezione di psichiatria democratica, perché davvero andiamo al disastro – ha aggiunto – Non mi si dica, per l’amor di Dio, ‘apriamo la mobilità nei piccoli comunì. Sapete quanti sono i piccoli comuni sotto i 5mila abitanti in Italia? Sono il 70% dei comuni, 10 milioni di abitanti. Se apriamo la mobilità a 10 milioni di abitanti non ci sarà più nulla da fare, perché avremo una ripresa drammatica di contagio a gennaio.

In Campania noi manterremo una linea di rigore. Non apriremo la mobilità per i piccoli comuni, non apriamo la possibilità di andare nelle seconde case, ho sempre detto e ripeto che in Campania dobbiamo avere più rigore che in tutte le altre regioni per la situazione demografica complessa che abbiamo qui da noi».

«Ci sono regioni importanti del Nord che sono in zona gialla e hanno una situazione drammatica dal punto di vista delle terapie intensive e del livello di contagiosità. Allora significa che l’algoritmo non ha funzionato e non funziona – presoegue De Luca – Abbiamo avuto l’uso di uno strumento tecnico, l’algoritmo, per decidere il colore delle varie Regioni. Questo algoritmo è diventato a un certo punto come la cosa in sé di Kant, un inconoscibile, nessuno sa cosa sia. È una grande marchetta. Si pronuncia algoritmo ma significa marchettificio. Togliamolo di mezzo».

Poi torna ad attaccare il governo : «Il presidente del Consiglio dei ministri ha detto che ha i ministri migliori del mondo, con un atto di fine umorismo. Tre o quattro sono sono di grande valore, il resto francamente mi pare arte povera».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Invece di andare dallo zerbino televisivo a dire cazzate, pensasse a far funzionare bene la sanità campana gestendo in maniera trasparente le centinaia di milioni di euro trasferiti dallo Stato.

  2. Papino e Fazio = Toto’ e Peppino
    Che bello fare le interviste sapendo già le domande ed avere la possibilità di dire quello che si vuole.
    Battute preparate come in qualsiasi show o cabaret televisivo…..
    Come siamo caduti in basso…..
    Stiamo aspettando ancora l’ordinanza che abbassa gli stipendi, le diarie, le indennità, le consulenze della Regione Campania.
    Solo aria fritta, fritture e fumo a gogò……

  3. A fare queste “apparizioni” in questa pessima trasmissione a far cabaret con quel viscido di fazio, senza domande “scomode” e senza che nessuno lo metta in discussione è sempre presente, è diventato ospite fisso ;
    In altre trasmissioni dove verrebbe messo a disagio e dove è stato invitato al confronto più volte(da Giletti per esempio), non va mai!
    Ed i babbeoti applaudono……..

  4. Quando gli ha chiesto degli ospedali campani ha sviato la domanda , parassita che nn sei altro ma perché nn ti togli dai piedi , sei la nostra vergogna

  5. Ma voi credete a quello che dice De Luca, io non auguro a nessuno di avere problemi seri con la salute, PER UN ATTIMO LASCIAMO STARE IL COVID, perchè una valigia, diretti a Verona, a Milano, o in altre zona d’ Italia, se non all’estero, non ve la toglie nessuno. Se poi credete nella sanità campana BUONA FORTUNA Poi sul furto alla Regione , è un altra stronzata, in Campania ci sono 3600 milioni, non una bazzecola, di fondi europei non spesi,sono fermi lì da anni, perchè non vi è la capacità,la volontà,le competenze per progettare… quindi di che parla

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.