Salerno: folla sul Corso e assembramenti, esplode la polemica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Non è stata sufficiente la presenza della macchina della Protezione Civile che invitava al rispetto delle regole e al distanziamento ad evitare gli assembramenti su Corso Vittorio Emanuele nella domenica di shopping in vista del Natale con la riapertura dei negozi. La foto di Antonio Capuano e rilanciata da Salerno Today testimonia quello che già nella giornata di ieri era emerso ovvero: Lungomare chiuso e blindato e Corso Vittorio Emanuele pieno di gente.

Tanta gente anche in Piazza Portanova e in via Mercanti. E non sono mancate le polemiche.  Critico il consigliere comunale di Forza Italia Roberto Celano: “Per primo e sin da subito evidenziai la demenzialità della decisione di chiudere il lungomare ai cittadini nei fine settimana. Troppo facile prevedere che si sarebbero in molti riversati sul corso creando maggiori assembramenti. Accade quando alla ragione si sostituisce riverente ubbidienza”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere comunale della Lega Dante Santoro: “Se restringi gli spazi accessibili, crei assembramenti obbligati in quelli aperti. Sindaco e company continuano a chiudere il Lungomare e riversano tutti sul Corso Vittorio Emanuele e dintorni. Segnalammo già l’assurdità ma hanno la testa per “spartire” le orecchie”.

Critiche all’Amministrazione anche da parte del consigliere comunale Gallo che ha pubblicato un video sulla sua bacheca mostrando il Lungomare a Torrione. Leonardo Gallo scrive: “Quale Consigliere comunale eletto e chiamato a governare la città di Salerno con l’attuale maggioranza devo offrire umilmente le mie scuse per le erronee scelte che l’amministrazione, segnatamente il Sindaco, sta diabolicamente perseverando a fare

La prevenzione
Contemporaneamente, sono in corso attività di speakeraggio da parte del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Salerno. L’obiettivo è quello di sensibilizzare ulteriormente i cittadini sulle modalità di contrasto al Covid 19. Il veicolo, dotato di impianto di diffusione, percorre il territorio cittadino

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Non capisco la polemica. È normale che la gente esca. Che problema c’è? Mica possiamo metterci d’accordo tutti per quando uscire. Facciamo i turni?

  2. Bisognerebbe fare i turni pure per dire le stronzate ma runner accaparra tutto lo spazio disponibile.

  3. chiudete il corso e risolvete il problema, questa e’ la soluzione, la passeggiatina del ca… se la vanno a fare altrove ste bestie che ammazzano tanti anziani con i loro comportamenti

  4. Ma perchè tutti a bighellonare nello stesso posto? Scegliere una strada meno “che si porta”, o fare una passeggiata in collina, è così troppo oltre le normali facoltà della gente, che non ci arriva?

  5. Ma volete capire che aprono il corso solo per evitare che il commercio vada in rovina? Se qualcuno vuole passeggiare può restare sotto casa, che bisogno c’è della collina.Effettivamente l’idea di Runner non è malvagia, fare i turni, semmai chi é nato in anno pari o dispari o giorno pari o dispari o iniziali del cognome.

  6. I vari pseudo consiglieri che polemizzano ,inconsapevolmente,mettono in evidenza la stupidità, l’egoismo e la mancanza di senso civico delle pecore che fanno assembramento, mentre fanno finta di prendersela con le istituzioni per fini elettorali : forse le suddette pecore non sanno che stiamo in piena pandemia e la prudenza dovrebbe consigliare loro di passeggiare ,se si vuole ,in zone non affollate.Il Natale lo festeggeremo,se Dio vuole, l’anno prossimo ,si pensi a salvare la vita ai nostri anziani.

  7. Scusate io non vi capisco, è fascia arancione, posso uscire presumo dì, se indosso la mascherina, se mantengo le distanze, se evito gli assembramenti, se faccio la fila ordinatamente qual’è il problema. Poi il vero guaio che questo virus, ribadiamolo per la 1000000 milionesima volta, all’aperto, se non stai azzeccato, senza mascherina, con un ‘ altra persona, ma quando lo becchi. I casi aumentano, nella case di cura, nei luoghi chiusi, a casa di parenti e/o amici, che sono, in molti casi, asintomatici ed infettano gli altri. Per fortuna, arriva il vaccino, e spero di non leggere queste stronzate, i turni non i turni, gli anziani si ammazzano se il nipote, che viene da Milano, o dal Nord, e magari non sa di avere il virus, lo va a trovare a casa. SONO I LUOGHI CHIUSI, E GLI ASSEMBRAMENTI IL VERO PERICOLO NON LE PASSEGGIATE SUL CORSO PER QUANTO AFFOLLATE

  8. Non è facile entrare nella testa di nessuno !ma arrivare a,questo e troppo! Io personalmente tutte questa gente la farei andare in un reparto covid e fargli vedere i lavoro che fanno medici e infermieri !ma quando lo capiscono che non si risolve facendo orecchie da mercante !

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.