Vaccino Covid: Italia pronta a partire con quasi 2 milioni di dosi di Pfizer

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
L’Italia accelera per la campagna vaccinale contro il Covid, mentre valuta l’ipotesi di istituire una zona rossa per tutto il paese per le prossime festività di Natale. Dopo che l’Ema ha anticipato al 21 dicembre l’incontro per il via libera al siero Pfizer-BioNTech e che la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha dichiarato che tutti i 27 Stati Ue potranno iniziare a somministrare il vaccino “lo stesso giorno”, il governo ha deciso di partire subito dopo Natale e prima dell’inizio del 2021.

Questo infatti sarebbe l’ultimo timing, secondo quanto si apprende, emerso nel corso della riunione tra il governo e le Regioni che ha dato il via libera al piano dei vaccini e che domani sarà sottoposto formalmente alla Conferenza Stato-Regioni. Nelle prossime ore verrà definito il numero di persone alle quali somministrare il vaccino nel giorno simbolico, lo stesso in tutta Europa, sulla base delle quantità che Pfizer sarà in grado di consegnare.

“Rispetto alle valutazioni che avevamo fatto, saremo pronti a partire con alcuni giorni di anticipo” con la somministrazione delle prime dosi di vaccino, avrebbe confermato nel corso della riunione il ministro della Salute Roberto Speranza, sottolineando quindi l’importanza di “essere pronti con i piani regionali”.

Le dosi Pfizer per le Regioni

La campagna di vaccinazione in Italia partirà con le prime 1.833.975 dosi di vaccino anti Covid-19 che verranno distribuite da Pfizer e inviate alle Regioni, ha intanto annunciato l’ufficio del commissario Domenico Arcuri. Dopo il Vaccine Day europeo, prima della fine dell’anno, con vaccinazioni simboliche in diversi Paesi, “verrà avviata la prima sessione della vaccinazione di massa, destinata alle categorie che il Governo e il Parlamento hanno stabilito essere prioritarie -si legge in una nota -: operatori sanitari e sociosanitari, personale operante nei presidi ospedalieri, pubblici e privati, ospiti e personale delle residenze per anziani”.

La seconda fornitura di dosi di vaccino garantita da Pfizer all’Italia sarà di 2.507.700 dosi – informa l’ufficio del commissario Domenico Arcuri – che consentiranno nelle settimane successive di somministrare la seconda dose alle categorie prioritarie (operatori sanitari e sociosanitari, personale operante nei presidi ospedalieri, pubblici e privati, ospiti e personale delle residenze per anziani, ndr), nonché di avviare la vaccinazione della popolazione più fragile”.

I tempi per l’ok dalla Ue

“Se l’Ema dà la sua raccomandazione positiva il 21 dicembre, la Commissione farà in modo di dare l’autorizzazione in due giorni ed è in contatto permanente con i Paesi membri per lanciare la campagna di vaccinazione il prima possibile”, ha dichiarato oggi un portavoce della Commissione europea sul vaccino anti-Covid. La decisione di anticipare è arrivata dopo che da più parti era stato notato che l’Ema avrebbe potuto accelerare, dato che l’Fda americana ha autorizzato il vaccino di BionTech e la Mhra britannica ha già concesso un’autorizzazione all’uso di emergenza.

Fonte: Quotidiano.net

Le dosi destinate alle Regioni (Dire)
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Bella notizia, Cominciate subito a mettervi in fila, la siringhina vi aspetta. Mi raccomando : dopo 21 giorni c’è la seconda dose. Se non la fate, niente patentino.

  2. Fammi sentire, quanto costa vaccinarsi?
    Ricordo che teorizzavi che dietro il Covid c’erano gli interessi delle multinazionali farmaceutiche 😂😂😂
    Ora sei semplicemente un testicolino No Vax, oppure hai qualche altra mirabolante teoria negazionista?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.