Iniziato l’esodo della “paura” da Nord a Sud: controlli in stazioni Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Il Natale 2020 non potrà essere come quello a cui siamo abituati a causa dell’emergenza sanitaria. A breve, inoltre, sono attese le nuove e più rigide misure per contrastare SARS-CoV-2 in Italia durante le festività. Ma prima della nuova stretta, chi può, ha preparato le valigie per partire. Nel weekend prima di Natale, dunque, torna l’esodo da Nord a Sud.

Quasi esauriti i posti sull’alta velocità di Trenitalia, lungo la direttrice Nord-Sud, soprattutto da Milano a Napoli, con un aumento del traffico dei passeggeri già a partire da giovedì. L’offerta sui Frecciarossa è, tuttavia, ridotta al 30% per le misure anti-Covid, con solo 90 treni in circolazione e tutti viaggiano al 50% della capienza. Anche negli aeroporti, da oggi, sono iniziati partenze e arrivi per tornare a casa prima della nuova stretta. Arrivi oltre che a a Napoli anche alla stazione di Salerno.

“Come era facile prevedere, è iniziato l’esodo per le festività natalizie – ha scritto su Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana -. In attesa della riunione con il Governo per conoscere quali ulteriori restrizioni vogliano introdurre, continuo a chiedermi perché il 21-22 e 23 dicembre non sia stato consentito muoversi, evitando così questi affollamenti dell’ultim’ora”.

Il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, ha assicurato che “saranno rafforzati i controlli su stazione e aeroporti in vista dell’esodo di Natale”. “Per le folle in centro o anche nei luoghi coperti come centri commerciali – ha spiegato – c’è un meccanismo di controllo agli accessi alle zone dello shopping, al verificarsi di particolari assembramenti si chiude”. “È più facile controllare i trasporti, che sono limitati al 50% della capienza. Per le strade, nessuno può prevedere come si evolva la situazione nei fine settimana. Ma il sistema funziona e ringrazio tutte le forze di polizia impegnate”. Il prefetto parla di “sistema ormai consolidato: sono previste le autocertificazioni, che sono un sistema per semplificare le cose al cittadino”. “Chi viene fermato può spiegare e certificare il motivo dello spostamento. Inoltre, per gli spostamenti in auto, se non si è conviventi si può stare solo in due: una persona seduta davanti e una dietro”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Qua o siamo tutti scemi o qualcuno forse ancora ragiona . Per incassare permettete gli esodi e poi pensate , con qualche legge idiota , di controllare nelle case. Ma sta gente che scende dove va in albergo o dai familiari ? Menatv a mare Tutt quant mo avete rotto con queste idiozie , il primo è sto pappagallo di De Luca che ormai pure i muri ha stancato

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.