Sabato a Salerno: folla al Corso, traffico in tilt per la corsa allo shopping

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Con l’avvicinarsi del Natale è scattata anche a Salerno la corsa allo shopping. Traffico e lunghe file nei quartieri della zona orientale e in centro.

Diverse le pattuglie dei vigili urbani nella zona orientale ed al centro ma sono tante le persone che, soprattutto in centro, affollano Corso Vittorio Emanuele, via Mercanti.

Controlli sul Lungomare interdetto al pubblico. Nel frattempo c’è preoccupazione per la giornata del 23 dicembre (ultimo giorno in zona gialla). Molti bar starebbero organizzando iniziative all’aperto con dj set e tanto altro. Una sorta di apertivo il giorno prima della vigilia quando scatterà la chiusura e la zona rossa.

Con l’ordinanza numero 98, la Regione applica tutte le restrizioni della zona arancione alla Campania, che secondo il governo da domani sarebbe dovuta diventare zona gialla.

L’ordinanza inoltre acuisce le restrizioni con il divieto di vendita di bevande dalle 11 del mattino in poi e con divieto di consumo di cibo e bevande escluse l’acqua all’aperto per tutta la giornata.

L’ordinanza conferma quindi tutti i punti del dpcm del 3 dicembre in cui si configura la zona arancione con il divieto di spostamento da un Comune all’altro se non per comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità e la raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all’interno del proprio Comune.

In particolare l’ordinanza è molto chiara in merito a uno dei riti delle feste, sia per Natale che per Capodanno, l’abitudine di decine di migliaia di persone di tutte le età di riversarsi nelle strade principali del proprio Comune per fare aperitivi con gli amici scambiandosi gli auguri e piccoli doni.

Una tradizione degli ultimi anni che parte di solito di mattina con enormi e festosi assembramenti in tutti in centri urbani, dalle città ai piccoli Comuni e contro cui l’ordinanza infligge uno stop assoluto con il divieto di vendita di qualsiasi bevanda anche non alcolica in strada dalle 11 del mattino in poi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Mi sembra un’ottima idea continuare a chiudere il lungomare in questi giorni di zona gialla. Siamo molto fortunati a essere governati da politici così illuminati.

  2. Siete tutti malati,ma non di covid,non vi è bastato farvi per forza le vacanze per paura di passare un’estate senza farvi le ferie nonostante il covid?E cosi anche i regali,mica potete far passare un natale senza fare regali?Macchè,i regali sono la prima cosa e poi viene il santo natale!!L’ultima cosa,perchè l’italia è messa come è messa,cioè inguaiata?Perchè stanno succedendo le stesse cose di quest’estate,tutte quelle persone provenienti da regioni come la lombardia,il veneto,l’emilia,ecc ecc. proprio come si può vedere anche dalle immagini delle telecamere,stanno tutti ritornando al sud dove noi per esempio come regione siamo state tra quell 3-4 ad essere fino ad oggi zona arancione e zona rossa fino alla scorsa settimana,vuol dire che abbiamo fatto sacrifici non vi pare?Mentre le regioni come la lombardia nonostante il numero dei contagi aumentava,diventava prima zona arancione e dopo addirittura zona gialla,per non parlare della regione che tutt’oggi detiene purtroppo il numero più alto dei contagi,mi riferisco al veneto,pensate chè è stata sempre zona gialla,e quindi dicevo dopo tutti questi sacrifici che abbiamo fatto,dopo aver fatto fare i porci comodi alle persone in quelle regioni,ora vengono in migliaia e migliaia ad infettare non solo i propri cari,ma tutti quanti noi,proprio come è successo quest’estate,e cosa grave che il governo lo permette,come se quello che è successo in questa estate non sia stato visto da nessuno,e qui che dico perchè l’italia sta messa cosi male,come possono permettere queste cose quando pochi mesi è successo esattamente la stessa cosa,anzi questa estate era diverso,perchè andavamo in contro all’estate appunto,invece ora ci attende l’inverno,grande alleato del covid.Un ultima cosa,avrei voluto vedere se al contrario del nord verso il sud,succedeva l’incontrario,chissà cosa avrebbero fatto,per esempio avrei voluto ascoltare in merito a questa question il governatore del veneto,Zaia se non erro si chiama,avrebbe detto sicuramente:VENITE QUANTI PIU’ NE SIETE,VI ASPETTIAMO A BRACCE APERTE,ma invece si tratta solo del Sud,cioè la storia continua…

  3. Quando una inutilità cittadina chiude senza motivazioni il Lungomare, sarebbe bastato transennare S. Teresa, anche chi non è interessato allo shopping ma vuole solo passeggiare o deve solo attraversare la è costretto a passare per il corso. Grazie sindaco

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.