Oliviero, condivido fino in fondo rigore di De Luca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
“La coperta è estremamente corta, o si guarda all’aspetto della salute o all’economia, in questo momento dobbiamo sapere che senza salute non riparte l’economia”.

Lo afferma Gennaro Oliviero, presidente del consiglio regionale della Campania, commentando la proteste, in particolare dei ristoratori, pe la nuova zona arancione proclamata sabato dal governatore regionale Vincenzo e Luca. “Condivido fino in fondo – ha detto – il rigore di De Luca. Dobbiamo fare in modo che mantenendo il rigore in questo periodo di feste natalizie non paghiamo un prezzo salato dopo le feste. Se ci allarghiamo adesso lo pagheremo dopo le feste”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. È facile condividere quando si ha la mangiatoia bassa………
    Per tutti quelli che hanno a che fare con l’istituzione Regione Campania ci potrebbe essere un lockdown totale a tempo indeterminato.
    Tanto lo stipendio continua ad arrivare senza nessuna riduzione e per alcuni aumenta anche grazie all’indennità di rischio……..
    Che grandi lote…….

  2. Credevo che di pagliacci,incompetenti e soprattutto falliti come De Luca ne erano pochi,invece poi spunta quest’altro Claun,certo che il Circo politico ogni giorno,recluta sempre Pagliacci

  3. e grazie voi campate con gli stipendi pubblici delle nostre tasse. e facile parlare…..

  4. Francamente i politici quando parlano non sanno quello che dicono. In una delle tante trasmissioni TV, che anche voi potete vedere, alla Rai, su SKY, od altre reti, un giorno, seguendo la discussione ristoranti aperti si o no, un rappresentate della categoria, ha posto questa questione. Se la ristorazione , che avviene con il distanziamento, con max 4 o 6 persone per tavolo, con mascherine indossate dai camerieri e dai clienti, con ambienti sanificati, con un numero max di persone per locale, è sicura, perchè chiuderla, vuol dire che il rischio c’è. LOGICO. Ma se il rischio c’è allora non dovresti aprire nemmeno dopo Natale, nemmeno tra un mese, nemmeno se diventi zona gialla, in poche parole dovresti riaprire i servizi di ristorazione solo dopo che è finito il tutto… e prevedere al massimo l’asporto. LOGICO.

  5. sarei tanto curioso di sapere i piani del governatore dopo il 6 gennaio cosa farà continuera con la sua line di contraddizione o finalmente saremo coerenti con il governo nazionale

  6. Lo stesso rigore avuto per le manifestazioni di lutto per Maradona? Ridicoli, qualsiasi cosa faccia o dica questa gente non è credibile.

  7. Sapere che Oliviero condivide quello che dice De Luca mi da la stessa emozione di quando vedo un cane che riporta la palla al padrone

  8. l’ordinanza del dittatore scade il 23; il 24 anche se zona rossa i bar possono fare asporto: farà un’altra ordinanza per vietarlo?!?

  9. il presidente del consiglio regionale che appoggia il presidente di regione, in una regione come questa..e qualcuno dovrebbe meravigliarsi?
    Se non fossero tutti amici e parenti non saremmo certo in questa condizione penosa..
    Certamente condivisibile il rigore…
    il rigore nel selezionare i migliori profili professionali da porre ai vertici delle realtà sanitarie …
    il rigore nel comunicare in maniera seria e trasparente ciò che è accaduto negli ospedali pubblici negli ultimi 10 mesi…ai nostri parenti e amici ricoverati
    il rigore nel monitorare operato e scelte dei diversi direttori, primari, consiglieri…tutta gente che oggi come oggi neanche proferisce parola..
    il rigore nell’allestire DAVVERO i covid centers pagati con soldi pubblici..
    Il rigore sarebbe realmente ..finalmente benvenuto…ma per inquisire come si deve questa gente e avviare un riscatto di una terra dimenticata da Dio, dove la popolazione subisce da 50 anni, le conseguenze di una collusione senza eguali….

  10. la dittatura avanza alla grande grazie ai covidioti che sostengono questo dittatore in delirio di onnipotenza, sempre pronto a sparare caxxxate senza nessuna logica se non quella degli ordini che gli hanno dato dall’alto, il partito, per permettere di DISTRUGGERE ancora meglio l’economia della regione e italiana, in modo da far avanzare il programma di Davos che prevede la conversione del debito con la perdita della proprietà privata e di TUTTI i risparmi che avete. OK? di tutto questo dovremo ringraziare questo duce, il conte e tutti i covidioti che fanno, da bravi idioti, il lavoro sporco a favore dei miliardari che hanno creato questa pandemia mediatica

  11. La nostra rovina sono i politici. Se stanno zitti e meglio. Continuate a mangiare a tradimento. Con i voti della gente prendete ogni mese il terno. State zitti e vergognatevi che mentre il popolo muore voi vi arricchite.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.