Il calendario delle feste di Natale tra zona rossa e arancione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Da domani, vigilia di Natale, l’Italia diventa interamente zona rossa. Il decreto Natale è arrivato alla fine di una serie di provvedimenti, e decreta che, dal 24 dicembre al 6 gennaio, l’Italia sarà rossa nei giorni festivi e prefestivi e arancione nei giorni feriali. Lo scrivw FanPage.it

Il decreto Natale ha sancito che tutta l’Italia diventerà zona rossa o zona arancione durante il periodo delle festività, dal 24 dicembre al 6 gennaio. Si tratta dell’ennesima correzione, o cambio di rotta, apportato dal Governo guidato da Giuseppe Conte.

Ad inizio novembre l’Italia è stata divisa in tre zone colorate, con un impianto tutt’ora in piedi. Poi, più recentemente, la decisione di proibire gli spostamenti tra Regioni nel periodo natalizio e tra Comuni nei giorni di festa. Ma alla fine non è bastato, ed è arrivato un ulteriore decreto che tinge l’Italia di rosso nei giorni festivi e prefestivi e di arancione in quelli feriali. In un contesto simile è possibile che ci si possa confondere, rischiando di incorrere in delle sanzioni: ecco una breve guida al calendario delle feste di Natale, giorno per giorno.

L’Italia sarà zona rossa nei giorni festivi e prefestivi del periodo delle feste di Natale: si tratta del 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre e del 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio. In queste date le misure restrittive da rispettare saranno quelle della zona rossa: negozi chiusi, salvo i servizi essenziali, così come bar e ristoranti, che però potranno lavorare con asporto e consegne a domicilio.

Non ci si potrà spostare se non per comprovate esigenze lavorative, di salute o di necessità. C’è la deroga per andare a far visita ad amici e parenti, ma solo una volta al giorno e con il limite di due persone, esclusi minori di 14 anni. Resta in vigore il coprifuoco notturno dalle 22 alle 5, ma per la notte di Capodanno sarà fino alle 7.

Nei giorni feriali del periodo di Natale, l’Italia diventerà zona arancione: parliamo del 28, 29 e 30 novembre e del 4 gennaio. In queste date tutti i negozi potranno riaprire, ma lo stesso non varrà per i servizi di ristorazione, che però potranno comunque lavorare con asporto e consegne a domicilio. Ci si può spostare e circolare liberamente, ma solo all’interno del proprio Comune. Resta in vigore anche in questo caso il coprifuoco notturno dalle 22 alle 5 del mattino

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.