“Te piace ‘o presepe?” Polemiche e smentite tra Lombardia e Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La Regione Campania ha donato alla Lombardia – come a tutte le altre regioni italiane- un tradizionale presepe napoletano come gesto di vicinanza e fratellanza in questo Natale difficilissimo per tutta l’Italia.
Secondo diverse ricostruzioni giornalistiche la Regione Lombardia, attraverso l’assessora al Turismo e al Marketing della giunta Fontana Lara Magoni, avrebbe rifiutato l’offerta, rispedendola al mittente (adesso però smentisce dopo essere stata sommersa dalle critiche).

In ogni caso i campani non si sarebbero persi d’animo e avrebbero chiesto a Bergamo ,la città italiana e Lombarda più colpita dal Covid, di accettare il dono che è stato accolto immediatamente con tanta gratitudine e fratellanza e un messaggio di ringraziamento:
“Un gesto che unisce i territori ed esprime un messaggio di speranza in un momento di grande difficoltà collettiva. Grazie!”
“Una scortesia – spiega il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli – che se confermata sarebbe inaccettabile soprattutto in un momento così grave come quello attuale e che mostrerebbe il lato più nero e volgare del nostro paese. Se non ci trovassimo in una fase storica drammatica ci sarebbe quasi da ridere paragonando questo rifiuto da parte della Regione Lombardia al tormentone di Natale in casa Cupiello: “te piace ‘o presepe?” Luca lo chiede al figlio Nennillo infinite volte.
La risposta è sempre la stessa: “NO!” Siamo molto addolorati per questa polemica tra nord e sud di cui onestamente nessuno sentiva la necessità. Ci auguriamo che l’assessore lombardo chiarisca in modo soddisfacente l’intera vicenda o chieda pubblicamente scusa”.
La smentita
Sulle prime si ipotizza un veto dell’assessore regionale al Marketing Lara Magoni nei confronti del dono della Giunta De Luca. Poi è la diretta interessata a fare chiarezza, attraverso un’intervista a Fanpage: «Nessun rifiuto di Milano al presepe offerto dalla Campania. Sono stata io a chiedere di mandarlo a Bergamo, perché prima di essere assessore in Lombardia, sono bergamasca, cristiana, orfana, vedova e senza figli. E passerò il Natale da sola. Bergamo è la mia città e ha sofferto molto per il coronavirus».
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.